La questione Mauro Icardi sta tenendo col fiato sospeso tutti i tifosi dell'Inter, compresi i sostenitori illustri come Alessandro Altobelli. L'ex attaccante e capitano nerazzurro ha rilasciato un'intervista alla Gazzetta dello Sport, nella quale ha affermato che effettivamente in questo momento alla squadra di Conte manca un bomber di razza, soffermandosi poi sulla spinosa vicenda relativa al centravanti argentino che, a suo parere, avrebbe scelto come unica destinazione la Juventus anche solo per un desiderio di rivalsa nei confronti del club milanese.

Il campione del mondo 1982 ha sottolineato che, seguendo le prime amichevoli dell'Inter, ha notato che anche se la squadra si è mossa bene in campo, tuttavia si sente la mancanza di un vero centravanti da area di rigore. Indubbiamente sarà importante il rientro di Lautaro Martinez "che è molto forte", ma allo stesso tempo è necessario effettuare qualche acquisto per il settore offensivo, anche se la situazione si è complicata in seguito all'inserimento della Juventus nell'affare Lukaku.

Riconoscendo che non si aspettava questa mossa da parte dei bianconeri, "Spillo" Altobelli ha anche aggiunto che a suo parere Marotta e Ausilio non saranno rimasti spiazzati, trattandosi di due dirigenti esperti e piuttosto navigati. Ad ogni modo, all'inizio pensava che la società torinese stesse portando avanti solo una "manovra di disturbo", ma ora ha capito che invece Paratici sta facendo sul serio anche per bloccare i nerazzurri che stanno dimostrando di avere le carte in regola per "tornare a dare fastidio".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

'Sarei felice se Lukaku diventasse bianconero'

Lanciando una sorta di provocazione, Altobelli ha detto che a questo punto gli farebbe piacere se Lukaku passasse alla Juventus, perché così non sarebbe possibile vedere Icardi con la maglia della formazione torinese. Proprio a questo punto, il discorso è scivolato sul centravanti sudamericano, con l'ex numero 9 della Beneamata che ha confermato che secondo lui "Maurito" vuole effettivamente trasferirsi a Torino, anche solo per consumare una sorta di vendetta sportiva nei confronti dell'Inter che lo ha messo in disparte.

Tuttavia, per l'ex attaccante interista, il bomber argentino starebbe giocando un po' con il fuoco, poiché se la Juventus dovesse realmente comprare Lukaku, sarebbe piuttosto improbabile vederlo tra le fila della squadra di Maurizio Sarri, e a questo punto farebbe bene a cambiare la sua strategia. Infatti secondo il campione d'Italia 1979-1980, Icardi dovrebbe cominciare ad interessarsi maggiormente ad altre offerte, come quelle provenienti da Napoli e Roma, anche perché: "A un bomber vedere alla Tv gli altri fare gol fa stare male".

Altobelli ritiene comunque che il 26enne abbia commesso un grande errore quando, dopo aver perso la fascia di capitano, non ha accettato la convocazione per la gara di Europa League a Vienna, quando secondo lui avrebbe fatto molto meglio a: "Andare in campo più arrabbiato che mai". Adesso la situazione sembra insanabile anche se, guardando al futuro, l'ex giocatore della compagine meneghina non ha escluso che potrebbe emergere uno scenario che rischierebbe di risultare scomodo per tutti.

Lo storico "Spillo" del calcio italiano, infatti, ha detto che se il 3 settembre (alla fine del mercato) Mauro Icardi dovesse essere ancora ad Appiano Gentile: "Sarebbe come tenersi una bomba a orologeria dentro casa". In quest'ipotesi, Altobelli si augura che ambo le parti si vengano incontro perché: "Mauro non può buttarsi via così e l'Inter si ritroverebbe di nuovo in rosa uno dei primi cinque attaccanti al mondo".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto