Dopo il mezzo passo falso contro il Lecce, la Juventus cerca il riscatto contro il Genoa tra le mura amiche, in una gara che potrebbe nascondere più di un'insidia per la squadra di Maurizio Sarri. Contro i liguri l'ex tecnico del Chelsea darà ancora spazio dal primo minuto allo strepitoso Dybala delle ultime settimane, con quest'ultimo che è intenzionato a timbrare nuovamente il cartellino dopo le quattro reti nelle ultime tre gare ufficiali.

Da sicuro partente a calciatore indispensabile

In estate tra i partenti sicuri in casa Juventus c'erano sicuramente Higuain e lo stesso Dybala, due calciatori che invece stanno dimostrando tutto il loro valore in questo inizio di stagione con reti pesanti e prestazioni più che all'altezza.

Nelle prime giornate Sarri aveva lasciato quasi sempre in panchina il mancino argentino, preferendogli Douglas Costa, ma dopo l'infortunio del brasiliano le cose sono cambiate e la Joya ha sfruttato al meglio tutte le opportunità avute, conquistandosi un posto in prima classe nel reparto avanzato bianconero. Le qualità del calciatore non sono mai state in discussione e solo un pazzo potrebbe dubitare del reale valore dell'ex Palermo, purtroppo a mancare in questi anni è stata la personalità in Champions nelle fasi finali, una situazione che Paulo può e deve migliorare.

Il 4-3-1-2 bianconero sta esaltando le qualità del funambolo bianconero e ora Dybala è diventato più incisivo anche in fase realizzativa, dopo le poche reti realizzate nella passata stagione sotto la gestione Allegri. Domani sera contro il Genoa la Juventus cercherà di ottenere i tre punti per tenere a bada l'assalto dell'Inter e anche in questa occasione il fuoriclasse bianconero sarà schierato tra i titolari, a dimostrazione che l'allenatore è convinto delle sue prestazioni e difficilmente rinuncerà a lui nel corso della stagione.

Un altra buona notizia per Sarri è il quasi recupero di Douglas Costa, con il mancino verde-oro che potrebbe essere convocato e giocare anche uno spezzone di gara contro il Genoa del neoallenatore Thiago Motta. Con il rientro dell'ex Bayern il mister della Juventus avrà ampio margine di scelta, anche se per forza di cose chi partirà dalla panchina non sarà di certo felice. L'inizio di stagione dei bianconeri finora è stato molto positivo, anche se bisogna migliorare in fase di finalizzazione, onde evitare di subire beffe e perdere punti pesanti come successo in quel di Lecce.

Servirà ancora il miglior Dybala per migliorare la media goal e sopratutto l'apporto di un certo Cristiano Ronaldo, con il portoghese che dopo il turno di riposo vuole tornare a modo suo, vale a dire gonfiando la rete e cercando di raggiungere nuovi record.

Alle spalle di Dybale e Cr7 dovrebbe agire Bernardeschi

Contro il Genoa la Juventus vuole ritrovare il sorriso e sopratutto i tre punti, una partita che Maurizio Sarri teme e che sta preparando come sempre in modo molto puntiglioso e meticoloso.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Dalle ultime indiscrezioni la formazione sembra già fatta e anche in attacco ci sono pochi dubbi, visto e considerato che nonostante la prestazione pessima di Lecce, Bernardeschi dovrebbe essere riproposto dal primo minuto alle spalle del tandem Dybala-Cristiano Ronaldo.

Al Via del Mare l'azzurro ha deluso e ha mancato anche il goal della vittoria con un errore clamoroso a porta vuota, una situazione che certamente lo stimolerà ancor di più per rendere al meglio e reagire: d'altronde, alla Juventus basta poco per passare da calciatore fondamentale a panchinaro di lusso, vista la qualità della rosa.

Segui la nostra pagina Facebook!