Torna sabato 2 novembre alle 20:45 il derby della Mole Torino-Juventus. La stracittadina è di grande importanza per entrambe le squadre che si approcciano alla gara in maniera molto diversa l’una dall’altra. I bianconeri devono vincere per continuare a viaggiare davanti a tutti in serie A. I tre punti però non bastano, dopo il rocambolesco successo per il Genoa si inizia a chiedere qualcosa di più a Sarri sotto l’aspetto del gioco. Per fortuna del tecnico dall’infermeria arrivano buone notizie con Gonzalo Higuain pronto a rientrare, ancora in dubbio invece Miralem Pjanic alle prese con l’affaticamento muscolare accusato a Lecce.

Il derby è fondamentale per il Torino di Mazzarri che non vince da un mese in campionato. La panchina del tecnico scricchiola sempre di più e il 4-0 di Roma non ha fatto che peggiorare le cose. In casa granata piove sul bagnato, per fronteggiare il super attacco bianconero sarà confermata la difesa tre in cui però mancherà il perno centrale N’Koulou, espulso all’Olimpico.

Torino-Juventus: Pjanic resta in dubbio

La marcia di avvicinamento a Torino-Juventus è scattata e sul fronte infortunai Sarri ha un solo dubbio: Miralem Pjanic.

Il bosniaco si è fermato a Lecce per un problema muscolare che ha fatto preoccupare e non poco tutto l’ambiente. Lunedì è arrivato il sospiro di sollievo con gli esami clinici che non hanno evidenziato lesioni ma solo un affaticamento importante. Il regista ha iniziato subito a lavorare alla Continassa, ha saltato il Genoa ma per il derby contro il Toro sta provando ad esserci. Decisivi i prossimi giorni di allenamento e soprattutto le scelte di Sarri. La Juve dopo la gara di sabato giocherà in Champions con la Lokomotiv Mosca e poi di nuovo in campionato con il Milan.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Milan

Con tutte queste partite in poco tempo il tecnico dovrà decidere cosa fare con il suo preziosissimo regista.

Resta aperta la questione della sostituzione di Pjanic, a meno che il giocatore non venga schierato dal primo minuto. Ieri contro il Genoa ha giocato Bentancur che per caratteristiche è quello che si avvicina di più al regista titolare. L’uruguaiano ha gestito la gara con molta attenzione e alla fine si è meritato la piena sufficienza. Così potrebbe essere lui il motore della manovra bianconera anche nel derby.

Le alternative sono davvero poche perché Rabiot, che in teoria avrebbe il ruolo nelle corde, con il Genoa è stato espulso e quindi salterà il match di sabato per squalifica.

Higuain torna, la Juventus ha bisogno di lui

Nella formazione della Juventus che sfiderà il Torino quindi potrebbe non esserci Pjanic mentre con ogni probabilità ci sarà Gonzalo Higuain. L’argentino ha saltato la gara di ieri solo per precauzione. Lo scontro che gli è costato una brutta ferita a Lecce è già un ricordo. Il Pipita sta decisamente meglio e tornerà sicuramente a disposizione di Sarri ed è molto probabile che possa essere titolare.

La fatica a trovare il gol per i bianconeri inizia ad essere un problema rilevante e tutti sperano che l’argentino possa risolvere la situazione con il suo grande fiuto sotto porta. Con il ritorno di Higuain l’infermeria è così praticamente vuota, a lavorare sui rispettivi infortuni sono solo Chiellini e Pjaca che ne avranno ancora fino all’anno prossimo.

Buone le notizie per Douglas Costa e Ramsey. I due giocatori hanno superato i propri problemi muscolari e già ieri sono stati convocati. Il gallese è addirittura sceso in campo ed è possibile che lo possa fare anche nel derby di sabato sera.

È pronto anche Douglas Costa a cui Sarri starebbe preparando un vestito nuovo di zecca. Il tecnico bianconero ha detto in conferenza stampa che può fare il trequartista e chissà che questa invenzione non possa essere provata già nelle prossime settimane. Torino-Juventus si avvicina con la buona notizia Higuain peri bianconeri e il grande dubbio della vigilia: Miralem Pjanic.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto