Quello di oggi per la Juventus è il giorno della vigilia della gara contro il Milan. I bianconeri arrivano a questa sfida carichi dopo aver raggiunto il passaggio matematico del turno in Champions League. Della gara disputata a Mosca mercoledì dalla Juve (vinta 2-1 sulla Lokomotiv) ha parlato anche Fabio Capello alla Gazzetta dello Sport: "Se Allegri avesse vinto a Mosca così, lo avrebbero criticato", ha dichiarato l'ex allenatore bianconero, che poi però ha voluto fare i complimenti a Maurizio Sarri sottolineando che è stato bravo a riconoscere l'importanza dei risultati.

Capello promuove Sarri

Fabio Capello si ritrova spesso a parlare delle questioni di casa Juventus e lo ha fatto anche oggi alla Gazzetta dello Sport. L'ex tecnico bianconero ha dichiarato che se la Juve avesse giocato una partita come quella di Mosca ai tempi di Massimiliano Allegri sarebbero arrivate molte critiche. Poi però ha voluto esaltare il lavoro fatto fino ad ora da Maurizio Sarri: "Io invece dico bravo a Sarri, perché riconosce l’importanza del risultato", ha spiegato Fabio Capello.

In ogni caso, secondo Capello, l'attuale mister Maurizio Sarri ha saputo inserirsi bene nel mondo bianconero: "Ho apprezzato in questi mesi la sua gestione perché non ha voluto imporre un’idea di gioco a tutti i costi".

'De Ligt ha qualità incredibili'

Fabio Capello non ha parlato solo di Maurizio Sarri e del grande lavoro che sta facendo alla Juve, ma si è anche soffermato sulle prestazioni di Matthijs De Ligt. Secondo l'ex allenatore bianconero le qualità dell'olandese non sono in discussione: "Bisogna dargli tempo, ma ha qualità notevoli".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Di certo l'inserimento di Matthijs De Ligt nel mondo Juve non è stato graduale visto che l'infortunio di Giorgio Chiellini ha costretto Maurizio Sarri a schierarlo fin da subito fra i titolari. Secondo Fabio Capello, però, la presenza di Giorgio Chiellini avrebbe aiutato la crescita del numero 4 olandese: "Forse nel suo primo campionato italiano avrebbe avuto bisogno di ritrovarsi Chiellini al suo fianco".

La crescita della Juve

La Juventus, negli ultimi anni, sta crescendo sempre di più e la società lavora per aumentare il valore del suo brand, non solo in campo ma anche a livello economico e commerciale. Questa crescita che è avventura soprattutto in campo internazionale, ha consentito al club bianconero di mettersi al livello delle società più importanti d'Europa.

Anche Fabio Capello ha elogiato il grande lavoro fatto dalla dirigenza juventina visto che adesso la squadra piemontese è meta apprezzata dai migliori giocatori del mondo: "Con la crescita in Europa, la Juventus è diventata una destinazione gradita alle grandi star".

Novità video - Capello: "CR7 non in forma. Sostituzione, Sarri coraggioso"
Clicca per vedere

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto