Dopo l'undicesima giornata di campionato è tempo di bilanci e si analizzeranno alcuni degli episodi dubbi che hanno condizionato le partite integrando la moviola della Gazzetta dello Sport alla classifica formulata da 'superscommesse.it'. Dopo questa giornata, in questa speciale classifica, al comando ci sarebbe l'Inter di Antonio Conte seguita dalla Juventus di Maurizio Sarri.

11^ giornata di Serie A, la moviola dei big match

Nella giornata di sabato 2 novembre sono andati in scena dei big match che hanno causato anche diverse polemiche.

In particolare, durante la partita tra Roma e Napoli, disputata all'Olimpico, sono stati assegnati ben due rigori ed entrambi per fallo di mano.

Il primo vede protagonista Callejon che, durante un duello, si porta avanti la palla con il braccio: in un primo momento nessuno si accorge di nulla, ma è il VAR a richiamare l'attenzione dell'arbitro che, dopo aver visto l'episodio, ha decretato il rigore.

Il secondo episodio ha visto protagonista Javier Pastore, che dopo una splendida azione ha visto il proprio cross interrotto da un fallo di mano di Mario Rui.

La seconda partita di sabato si è disputata alle ore 18:00 ed ha visto sfidarsi Bologna e Inter. Anche in questa partita c'è stato un calcio di rigore che ha deciso l'incontro, col penalty procurato da Lautaro Martinez. L'argentino furbescamente si è fatto atterrare da Orsolini, e il gol è stato realizzato da Romelu Lukaku che si conferma sempre più trascinatore dell'Inter.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

A concludere la serata c'è stato il derby della Mole che ha visto protagonisti Juventus e Torino, risultando con ogni probabilità la partita in cui ci sono state maggiori polemiche.

L'episodio clou del match accade al minuto 11, quando Belotti spizza un pallone di testa indirizzandolo sul braccio di De Ligt facendo gridare al rigore l'intera squadra granata. Doveri lascia giocare e il Var non interviene: il braccio dell’olandese non è aderente al corpo, somiglia al fallo dello stesso De Ligt a Lecce punito con il rigore.

Secondo 'La Gazzetta dello Sport', inoltre, all'olandese manca anche un giallo per una brutta entrata su Simone Verdi.

Nella giornata di domenica, non ci sono stati molti episodi, infatti solo in Lecce-Sassuolo l'arbitro avrebbe potuto sanzionare il contatto tra Shakhov e Berardi con il penalty.

Ecco, dunque, la classifica dopo undici turni al netto degli errori arbitrali stilata da Superscommesse.it (SPAL e Sampdoria una partita in meno): Inter 30; Juventus 27; Roma 22; Lazio, Cagliari 21; Atalanta 20; Napoli 18; Fiorentina 17; Verona 15 ; Milan 14; Parma 13; Torino, Bologna 12; Udinese 11; Sassuolo 10; Genoa, Lecce 8; Brescia, Spal 7; Sampdoria 5.

Novità video - Lukaku: "Grande mentalità di squadra. Juve? Non la guardo"
Clicca per vedere

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto