I giorni passano e, almeno teoricamente, c'è ancora tempo per chiudere gli ultimi colpi di mercato. Antonio Conte ha però una certa fretta, i dirigenti finora gli hanno regalato due nuovi giocatori sulle corsie esterne (Ashley Young e Victor Moses, il secondo è un suo fedelissimo), ma gli manca il tassello più importante: l'uomo in grado di fare la differenza in mezzo al campo. L'Inter sta trattando con il Tottenham per il trasferimento a Milano di Christian Eriksen con il quale c'è già un accordo di massima.

Male che vada, il danese vestirà comunque la maglia nerazzurra la prossima estate, ma le parti in causa hanno tutto l'interesse che si chiuda adesso: l'Inter per avere un'arma in più nella lotta-scudetto contro una Juventus che in questo avvio del 2020 sembra davvero in gran spolvero e gli Spurs che hanno l'ultima occasione di monetizzare la cessione di un calciatore che dopo il 30 giugno sarà libero di accasarsi altrove a parametro zero. Manca ancora l'accordo economico: sembrava che il club inglese fosse disponibile ad abbassare le pretese (da 20 a 17 milioni), ma a quanto pare la richiesta è sempre quella di partenza.

L'Inter sembra invece disponibile ad arrivare fino a 18 milioni e guarda anche al mercato in uscita, dove le giuste operazioni potrebbero consentire di autofinanziare interamente l'acquisto. In ogni caso dalle parti di Milano regna comunque una buona dose di ottimismo circa la possibilità di portare a casa il giocatore.

Politano verso Napoli, Llorente potrebbe finire a Milano

Una di queste operazioni potrebbe essere la cessione di Matteo Politano ed il Napoli fa sul serio.

Dopo aver virtualmente vestito la maglia della Roma, l'esterno ex Sassuolo potrebbe spostarsi qualche km più a sud e finire a disposizione di Rino Gattuso. Si parla di un prestito con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni, a tutti gli effetti un trasferimento destinato a diventare definitivo, ma il club partenopeo potrebbe anche ammorbidire la cifra inserendo nell'affare Fernando Llorente. Il rinforzo in attacco sarebbe gradito da Conte che lo aveva già richiesto in estate considerandolo un ideale vice-Lukaku.

Naturalmente se lo spagnolo dovesse finire all'Inter, verrebbe meno la trattativa intavolata con il Chelsea per Olvier Giroud, ma gli affari sul filo Milano-Napoli potrebbero anche non fermarsi qui.

Possibile scambio Vecino-Allan: c'è il problema della valutazione del brasiliano

Anche perchè tra i giocatori attualmente in maglia azzurra ci sarebbe un altro ad avere il gradimento di Antonio Conte. Stiamo parlando di Allan, mediano brasiliano (all'occorrenza anche mezz'ala) ''alla Dunga'' che farebbe davvero comodo al centrocampo interista per la sua capacità di interdizione (ma è dotato anche di piedi buoni) che ne fa uno dei migliori interpreti del ruolo a livello internazionale.

Se fino a pochi mesi fa Allan era considerato insostituibile per il Napoli, le cose sarebbero cambiate con l'arrivo di Gattuso in panchina: tra il tecnico ed il centrocampista carioca i rapporti sarebbero tutt'altro che distesi, così come sarebbero diventati ''elettrici'' i rapporti tra Vecino e Conte. Logico pensare ad uno scambio ed è un'indiscrezione battuta da molti organi di stampa. A frenare gli entusiasmi ci sarebbe però una non indifferente questione economica: l'Inter valuta Vecino 25 milioni, mentre per Allan si sale ad almeno 50 ed il Napoli potrebbe dunque chiedere alla controparte un ricco conguaglio.

A meno che non si parli solo di uno scambio di prestiti, oppure la trattativa che vede coinvolto Politano ed eventualmente anche Llorente, ad oggi completamente slegata dal possibile scambio Vecino-Allan, non finisca per convergere con quest'ultimo.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!