Il Parma prepara nel quartier generale di Collecchio la sfida al Lecce di domani sera alle 20,45 al Tardini. Oggi rifinitura, conferenza stampa di D’Aversa, e poi ultime ore di attesa per la squadra emiliana settima in classifica ma reduce dalla batosta di Bergamo. Servono punti per conservare l’ottima graduatoria e gli emiliani possono sorridere per il ritorno dal primo minuto di Roberto Inglese in attacco mentre Gervinho dovrebbe recuperare ma solo per la panchina. Seduto al fianco dell’ivoriano ci sarà anche il nuovo acquisto Kurtic appena arrivato dalla Spal.

Vincere però non sarà facile per i gialloblu che davanti si troveranno un Lecce affamato di punti per evitare la retrocessione. Liverani nell’ultimo mese ha dilapidato tutto il vantaggio sulla concorrenza e al momento si trova con un solo punto di vantaggio sulla zona “rossa”. I salentini sono squadra che in trasferta sa dare grattacapi a tutti e gli emiliani in casa ultimamente non stanno tenendo il ritmo alto che tra settembre e ottobre gli ha permesso di spiccare il volo in classifica.

Parma, con il Lecce una sola sconfitta al Tardini

Una spinta in più verso il successo per il Parma potrebbe arrivare dal passato. Le statistiche Opta sul match di lunedì sera evidenziano infatti come il Lecce sia una delle vittime preferite degli emiliani che hanno ottenuto 11 vittorie su 22 incontri in A, solo con il Bari i gialloblu hanno vinto di più. Poche speranze per i salentini arrivano anche dai precedenti, solo nel 2011 i giallorossi hanno sbancato il Tardini, per il resto sei successi per i padroni di casa e quattro pareggi.

Insomma per dimenticare la sconfitta di Bergamo il Parma potrà contare su una delle sue squadre portafortuna nel massimo campionato.

I problemi potrebbero arrivare però dallo stadio di casa. Tra le mura amiche il successo manca da due mesi e il ruolino di marcia è di una sola vittoria, con la Roma, nelle ultime quattro gare (pari con il Brescia e sconfitte con Milan e Verona). A spaventare i tifosi di casa dovrebbe essere anche la capacità di fare punti in trasferta del Lecce che nelle nove gare giocate lontano dal Via del Mare ha collezionato ben 11 punti, miglior dato statistico mai ottenuto nel massimo campionato.

Certo questa volta la squadra di Liverani arriva con il morale decisamente basso dopo le tre sconfitte di fila accusate nell’ultimo periodo, record negativo stagionale.

Parma-Lecce: pericolo calci piazzati per D’Aversa

Il pericolo numero per i padroni di casa in Parma-Lecce saranno i calci piazzati. I salentini sono infatti la squadra che ha segnato più volte, in percentuale, da palla ferma dell’intero campionato. Oltre il 45% delle realizzazione di Babacar e compagni arrivano infatti da azioni non manovrate mentre solo il Sassuolo ha segnato di più di Kulusevski e compagni su azione. A proposito di gol, i cinque gol subiti dal Parma a Bergamo sono tanti quanti quelli incassati nelle sei gare precedenti.

I dati statistici indicano che ci vorrà pazienza per scardinare la difesa ospite che non ha ancora subito nessuna rete nei primi quindici minuti di partita.

Per tornare alla vittoria i ducali si affideranno come sempre al baby gioiello Kulusevski che ha preso parte attivamente, tra gol e assist, a tutte le ultime tre marcature della squadra. Il ragazzo, già passato alla Juve per il prossimo anno, con due reti e sei assist è l’uomo che ha fruttato più reti casalinghe alla propria squadra dell’intera Serie A. Corsi e ricorsi storici, numeri e statistiche si intrecciano per Parma-Lecce di lunedì, tutto si annullerà però alle 20,45 quando sarà il campo a dare l’unico verdetto che conta nel mondo del calcio.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!