Juventus-Inter è la sfida clou della ventiseiesima giornata di Serie A. Uno scontro che mette in palio una grossa fetta di scudetto e che nessuna delle due formazioni ovviamente vorrà perdere. Non si sa ancora se la sfida dello Stadium si giocherà davvero a porte chiuse o aperte, ad ogni modo rimane il fascino per il confronto tra queste due grandi squadre.

I bianconeri di Sarri sono al comando della classifica, ma devono guardarsi le spalle appunto dall'Inter ma ancor più dalla Lazio, che attualmente è seconda e sogna uno storico sorpasso.

La Juventus non sta vivendo un momento felice. La sconfitta patita in Champions League contro il Lione ha alimentato qualche polemica legata alla prestazione della squadra e non sono mancate le critiche all'allenatore Sarri. Sia il tecnico che i giocatori ora sono chiamati ad una pronta risposta, perché un eventuale ko contro l'Inter potrebbe essere deleterio non solo per la classifica ma anche per l'autostima del gruppo. Ci si aspetta dunque qualche cambiamento dal punto di vista tattico?

Juventus senza tridente contro l'Inter?

In Juventus-Inter difficile pensare che la Juventus schieri il tridente offensivo. Ci sarà probabilmente qualche cambiamento rispetto all'undici visto all'opera nelle ultime uscite, anche perché l'Inter ha un centrocampo molto folto e anche numericamente potrebbe essere difficile contrastarlo. Possibile dunque un ritorno al modulo 4-3-1-2, con dunque l'utilizzo del trequartista.

In porta ci sarà ovviamente Szczesny, mentre in difesa sulla fascia destra potrebbe giocare Cuadrado, nuovamente arretrato dunque dopo aver giocato come attaccante esterno nelle ultime uscite. A sinistra conferma per Alex Sandro, al centro dovrebbe esserci De Ligt (nonostante il taglio rimediato in Champions League) al fianco di Bonucci, con Chiellini destinato alla panchina. L'esperto centrale ancora non è apparso al top della condizione atletica.

Per quanto riguarda la linea mediana, in Juventus-Inter Pjanic sarà confermato in cabina di regia. Anche il bosniaco però non sta attraversando un momento brillante, complice anche qualche acciacco di troppo che ne ha condizionato il rendimento nelle ultime uscite. Ai suoi lati dovrebbero agire Bentancur e uno tra Matuidi e Rabiot, con il primo che sembra favorito. Quindi Ramsey nel ruolo di trequartista alle spalle delle due punte.

Una delle due sarà sicuramente Cristiano Ronaldo. Il portoghese non si tocca, anche contro il Lione è stato uno dei pochi a salvarsi. Al suo fianco invece crescono le quotazioni di Higuain, che potrebbe essere preferito a Dybala.

In ogni caso probabile una staffetta tra i due.

Segui la nostra pagina Facebook!