In questi giorni i giocatori della Juventus sono stati sottoposti al tampone per il Coronavirus. Alcuni bianconeri che sono risultati negativi ai test hanno deciso di raggiungere i loro familiari. Il primo a lasciare l'Italia è stato Gonzalo Higuain che è tornato in Argentina per stare vicino alla madre che è gravemente malata. Oltre al Pipita anche Miralem Pjanic e Sami Khedira hanno lasciato Torino e, nelle ultime ore, pure Douglas Costa ha abbandonato l’Italia ed è per tornato in Brasile.

L'esterno della Juventus ha raggiunto la figlia

La Juventus, dopo la positività di Daniele Rugani al Covid - 19, ha messo in isolamento volontario i suoi calciatori. Inoltre, il club bianconero, da lunedì 16 marzo, ha iniziato a sottoporre tutti i giocatori al tampone per verificare se avessero contratto il virus. Dopo tutti i vari test, effettuati dai medici juventini, solo un altro bianconero è risultato positivo al Coronavirus e si tratta di Blaise Matuidi. Il francese, esattamente come Daniele Rugani, sta bene ed è asintomatico.

Perciò sono solo due i giocatori della Juventus ad aver contratto il Covid - 19, mentre gli altri sono risultati negativi ai test. Per questo motivo, la società ha deciso di lasciar partire i calciatori che non hanno il Coronavirus e chi ha la famiglia lontana da Torino è libero di raggiungerla. I giocatori juventini che hanno lasciato l'Italia, nelle ultime ore, sono 4 e fra questi c'è anche Douglas Costa.

Il brasiliano, ieri, dopo aver saputo di essere negativo al tampone del Coronavirus, è partito per il Brasile. Il numero 11 della Juventus è tornato in patria per stare con la figlia. Douglas Costa, quando rientrerà in Italia, dovrà rimettersi in isolamento volontario per 14 giorni come prevede il decreto per chi rientra nel nostro paese e proviene dall'estero.

Ancora non si sa quando la Juventus riprenderà gli allenamenti

I giocatori della Juventus che non hanno lasciato l'Italia resteranno in isolamento volontario fino al 26 marzo. Al momento, la società bianconera non ha ancora deciso quando riprenderanno gli allenamenti, anche perché si aspetta la decisone della Lega Calcio che sta cercando di trovare una data comune nella quale tutte le società di Serie A possano riprendere le sedute di lavoro. Non appena si saprà quando, la Juventus riprenderà gli allenamenti, i giocatori che sono all'estero pianificheranno il loro rientro a Torino. Fra i campioni bianconeri che sono lontani dall'Italia c'è anche Cristiano Ronaldo.

Novità video - Juve, Douglas Costa lascia Torino e torna in Brasile
Clicca per vedere

CR7, però, è a Madeira dall'8 marzo e quando Rugani è risultato positivo al Covid - 19 lui era già in Portogallo. Dunque, il numero 7 della Juventus ha deciso di passare il suo periodo di isolamento volontario in patria. Adesso Ronaldo aspetta di capire quando potrà tornare a Torino e soprattutto la sua intenzione sarebbe quella di essere presente quando ci sarà il primo allenamento dopo la sospensione dell'attività. Dunque, non appena si saprà la data della ripresa dei lavori, CR7 dovrebbe tornare in Italia e si metterà nuovamente in isolamento volontario, in modo che così potrà far passare i 14 giorni di quarantena visto che il suo obiettivo è quello di essere alla Continassa fin dal primo giorno in cui riprenderanno gli allenamenti.

Segui la nostra pagina Facebook!