In queste settimane, la Juventus sta cercando di tenere compagnia ai suoi tifosi e tramite le sue piattaforme social sta organizzando molte iniziative per coinvolgere i suoi sostenitori. Una di queste iniziative, si chiama “A casa con la Juve” e sta riscontrando un grande successo. Infatti, la società bianconera ogni lunedì, mercoledì e venerdì mette in contatto i suoi sostenitori con un calciatore juventino. La trasmissione va in onda su YouTube e Juventus tv ed è condotta da Enrico Zambruno e Claudio Zuliani. Anche oggi, la trasmissione ha preso il via alle ore 15 e gli ospiti, che sono intervenuti via streaming, erano Federico Bernardeschi e la cantante Francesca Michielin.

Il numero 33 bianconero ha parlato di diversi argomenti legati al calcio e poi ha raccontato come sta passando il suo periodo di isolamento.

Bernardeschi avrebbe voluto conoscere l’Avvocato Agnelli

I giocatori della Juventus stanno rispettando scrupolosamente le disposizioni del governo e passano le loro giornate in casa. Per questo motivo i campioni bianconeri cercano di mantenere la forma allenandosi presso le loro abitazioni. Federico Bernardeschi, questo pomeriggio, ha proprio raccontato come sta passando questo periodo di isolamento: “Questa situazione ci ha portato lontani da quello che facevamo ogni giorno”, ha dichiarato il numero 33 bianconero che poi ha aggiunto che è giusto restare a casa. Inoltre, Federico Bernardeschi ha svelato che ne sta approfittando per passare più tempo con la sua famiglia.

Durante, la trasmissione “A casa con la Juve”, l’attaccante juventino ha anche parlato di calcio e in modo particolare ha svelato che avrebbe voluto conoscere l’Avvocato Agnelli che è stato un personaggio fondamentale per la storia della Vecchia Signora.

Bernardeschi ricorda la vittoria contro l’Atletico Madrid

Nel marzo 2019, la Juventus fece una rimonta incredibile in Champions League contro l’Atletico Madrid.

Quella sera, uno dei migliori in campo fu Federico Bernardeschi che fornì l’assist dell’1-0 a Cristiano Ronaldo e poi negli ultimi minuti di gara si procurò il rigore che consentì alla squadra di Allegri di passare il turno. Il numero 33 juventino, questo pomeriggio, ha raccontato proprio un aneddoto che riguarda quella partita: “Quella volta sentivo lo stadio che mi spingeva.

E poi è andata com’è andata”. Infine, Bernardeschi ha risposto così ad un tifoso che gli ha chiesto come ha reagito quando lo chiamò la Juve: “Direi bene”.

Bernardeschi parla di sua figlia

Nel corso della trasmissione “A casa con la Juve”, i giocatori bianconeri raccontano anche alcuni aneddoti che riguardano la loro vita privata. Oggi, ospite nella trasmissione che va in onda su Juventus Tv, c’era Federico Bernardeschi. Il numero 33 juventino ha spiegato quando è stata la prima volta in cui ha pianto di gioia: “Quando è nata mia figlia”, ha dichiarato Bernardeschi che poi ha aggiunto che non parla spesso della nascita della sua bimba, anche perché è stata un’emozione talmente forte che fa fatica a descriverla. L’attaccante bianconero, inoltre, ha svelato che la prima volta che ha sentito piangere sua figlia gli si è aperto il cuore.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!