Anche la Juventus, da diverse settimane, è impegnata nella lotta contro il Coronavirus. Infatti, il club bianconero, tramite i suoi dirigenti, sta cercando di trovare delle soluzioni per capire se e quando il calcio italiano ed europeo potrà ripartire. Ovviamente questa pausa sta portando anche delle gravi ripercussioni economiche su tutti i club.

Per questo motivo Andrea Agnelli, in qualità di Presidente dell'ECA, ha scritto la lunga lettera rivolta a tutte le istituzioni calcistiche e ai club europei. Il numero 1 della Juventus ha toccato vari temi e in particolare ha sottolineato che il Coronavirus rischia di mettere in grande difficoltà le varie società.

La lettera del presidente della Juventus

Questo è un momento di grande difficoltà per tutto il mondo, che si sta trovando ad affrontare la battaglia più dura ovvero quella contro il Covid-19. Ovviamente questa emergenza sta colpendo vari settori e fra questi c'è anche il calcio. I campionati europei sono tutti fermi e non si sa ancora quando le partite potranno riprendere. Proprio per far fronte a questo momento durissimo i vari dirigenti del calcio sono al lavoro per trovare una soluzione che salvaguardi l'intero movimento.

Nella serata di ieri Andrea Agnelli, in qualità di presidente dell'ECA, ha scritto una lunga lettera rivolta ai grandi club europei: "I miei pensieri sono con voi per questa sfida senza precedenti", ha scritto il presidente della Juventus, aggiungendo che la priorità assoluta deve essere la sicurezza.

Secondo Agnelli, i vari dirigenti devono essere tutti responsabili del benessere e della sostenibilità dei club per affrontare una vera e propria "minaccia esistenziale". Il Presidente dell'ECA ha anche spiegato che, in questo momento, tutte le squadre non hanno entrate a livello economiche visto che le partite sono sospese.

Ovviamente senza introiti, i club faticano a pagare i calciatori, i dipendenti e tutti gli altri costi operativi. Dunque, le varie società, come ha spiegato Agnelli, devono trovare delle soluzioni: "È la sfida più grande che il nostro sport ha mai affrontato".

Gli obiettivi fissati da Agnelli

Andrea Agnelli, nella sua lunga lettera rivolta ai presidenti dei vari club europeo, ha spiegato quali devono gli obiettivi di tutti.

Il Presidente dell'ECA ha sottolineato che bisogna capire quando potranno riprendere le partite sia a livello nazionale che internazionale, ma la ripresa deve avvenire nel pieno rispetto della salute pubblica e dei giocatori.

Inoltre, Agnelli ha comunicato che bisognerà trovare dei sistemi validi che possano aiutare i vari presidenti delle società a gestire le finanze del club, in quanto essi hanno di fronte a loro una sfida senza precedenti. Infine, il presidente dell'ECA, nella sua lettera, ha invocato l'unità di tutto il movimento e ha chiesto ai dirigenti del calcio di appellarsi ai valori fondamentali dello sport, ovvero solidarietà, rispetto e unità che devono servire per assicurare una duratura ripresa del calcio e un nuovo benessere sostenibile.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!