Parma-Spal si gioca, e questa è già una notizia. La partita, originariamente prevista per l’1 marzo era stata rinviata al 13 maggio in prima battuta, poi con l’evoluzione della situazione dovuta all'emergenza sanitaria la sfida è stata messa in calendario prima domenica 8 marzo alle 15 e poi, infine, per domani alle 12,30. La sfida si giocherà come tutte le altre partite di Serie A a porte chiuse. La lunga inattività delle due squadre non ha cambiato di molto il senso della sfida rispetto ad una settimana fa.

Da una parte ci sono i gialloblu che vanno a caccia del sesto posto attualmente occupato dal Napoli che ha giocato due gare in più.

Dall’altra c’è la SPAL, ultima della classe, che deve recuperare otto punti alla Sampdoria quartultima in graduatoria per cercare di conquistare una salvezza che ad oggi sembra molto difficile.

Parma, Brugman e Colombi in campo dal 1’ con la SPAL

L’avvicinamento a Parma-Spal non è stato dei migliori per D’Aversa che tra l’altro non sarà in panchina perché squalificato, al suo posto il vice Tarozzi. Gli emiliani continuano a combattere con l’emergenza infortuni e così, se la buona notizia è che Kucka ci sarà, la scorsa settimana si è fatto male Hernani, out per la prossima gara a causa di un problema muscolare. Il regista titolare verrà sostituto da Brugman che dopo tanta gavetta sta dimostrando di essere assolutamente all’altezza della serie A.

Il centrocampista è in forte crescita e D’Aversa lo schiererà nel suo ruolo naturale preferendolo a Grassi, unico mediano in panchina viste le assenze di Scozzarella e Barillà

Con l’infermeria intasata non ci sono molti dubbi nel Parma, in definitiva l’unico ballottaggio da sciogliere era quello del portiere ma ormai la situazione sembra delineata.

Al posto dell’infortunato Sepe, fuori dai giochi per un problema muscolare serio, giocherà ancora una volta Colombi. Ennesima panchina quindi per Radu, acquistato in fretta e furia a gennaio proprio come sostituto di Sepe ma mai utilizzato da quando ha messo piede a Collecchio.

Spal, Di Biagio cambia modulo e punta su Floccari

Problemi di formazione in vista di Parma-Spal li ha anche Gigi Di Biagio, chiamato in corsa a sostituire Semplici per provare a salvare la squadra di Ferrara. Al Tardini è quasi un’ultima spiaggia perché il rischio di vedere scappare le altre squadre immerse nella lotta salvezza è sempre più concreto. Il tecnico non potrà schierare la migliore formazione possibile soprattutto in attacco viste le assenze di Strefezza, squalificato e Di Francesco e D’Alessandro ai box per infortunio. Così l’unico giocatore offensivo da poter mettere in campo dal primo minuto vicino a Petagna è Floccari visto che Cerri è reduce da un problema fisico e al massimo potrà andare in panchina.

Il doppio centravanti costringerà Di Biagio a cambiare il modulo della sua Spal, niente 4-3-3 e spazio al 4-3-1-2 proprio per dare la possibilità alle due punte centrali di giocare vicine e dare più fastidio al Parma. A questo punto decisivo sarà Valoti che verrà schierato trequartista alle spalle degli attaccanti con il doppio compito di inventare in fase di possesso e di pressare altro Brugman per impedire al regista di imbastire la manovra dei gialloblu.

Parma-Spal, le probabili formazioni

A questo punto le probabili formazioni di Parma-Spal non presentano molti dubbi. I gialloblu si schiereranno con il classico 4-3-3 con Colombi in porta e la difesa che vedrà Bruno Alves e Iacoponi centrali, mentre gli esterni saranno Gagliolo e Darmian, completamente recuperato dall’infortunio ai tendini.

Come detto D’Aversa non ha alternative in mezzo al campo, Brugman avrà al suo fianco Juraj Kucka a destra mentre a sinistra giocherà Kurtic, un bel reparto che unisce classe e potenza. Già pronto anche l’attacco che dopo mesi di difficoltà adesso è il settore con maggiori soluzioni, domenica i titolari saranno Gervinho, Cornelius e Kulusevski, ma in panchina ci sono esterni di peso come Karamoh e Caprari che possono cambiare la gara entrando a sfida in corso.

Idee chiare anche per Di Biagio che sembra aver sciolto tutti i dubbi della vigilia, soprattutto in difesa. In porta andrà Berisha, davanti a lui dovrebbe scalare a sinistra Bonifazi con Zukanovic inserito al centro vicino al recuperato Vicari, mentre a destra ci sarà spazio per Cionek.

Insomma una retroguardia composta praticamente tutta da centrali di ruolo per cercare di non lasciare ossigeno agli attaccanti emiliani. Nessun cambio a centrocampo dove Valdifiori sarà schierato ancora una volta regista e i suoi fidi scudieri saranno Castro e Missiroli. Come detto in precedenza già pronto l’attacco con Valoti alle spalle di Floccari e Petagna. Tutto è ormai pronto, Parma-Spal finalmente si gioca.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!