Mentre tutti sono in attesa dei ritorni dei vari calciatori stranieri, il difensore bianconero Matthijs De Ligt fa l'esatto contrario e torna in patria, in Olanda, insieme alla sua fidanzata Annekee e alla loro cagnolina Luna. La Juventus adesso si ritrova così senza nove stranieri, partiti durante l'emergenza Coronavirus e non ancora rientrati.

La partenza del difensore: possibile segnare di resa del campionato di Serie A

Insieme a Bentancur e Cuadrado, De Ligt era tra i pochi stranieri bianconeri a non essere andati via da Torino, anche nel momento più difficile della pandemia, quando la riscontrata positività al coronavirus di Daniele Rugani aveva fatto scattare l'allarme e l'isolamento volontario dei compagni di squadra.

Invece, adesso anche il difensore ha deciso di tornare in Olanda, e questo potrebbe essere un ulteriore segnale eloquente sull'imminente sospensione definitiva del campionato di Serie A. Speranza ridotta, quella della ripresa, anche dalla frenata della Ligue 1 francese arrivata nella giornata di ieri 28 aprile con l'annuncio da parte del Primo Ministro Edouard Philippe.

Quando potrebbe tornare De Ligt in caso di ripartenza

Tuttavia, ancora non ci sono notizie certe né su una possibile sospensione del campionato, né su una ripresa, e la speranza, naturalmente, non manca. Anche se De Ligt ha deciso di tornare in Olanda, non ci sarebbero in realtà particolari problemi se il Governo dovesse annunciare ufficialmente il ritorno alle competizioni: infatti, il giocatore potrebbe tornare in Italia e sottoporsi subito al doppio tampone, necessario per rivelare la negatività al coronavirus, tenendo presente, inoltre, che dal 4 maggio sono permessi gli allenamenti individuali e senza contatti fisici, mentre dal 18 maggio la squadra intera potrà tornare alla preparazione.

Gli altri juventini ancora fuori dall'Italia

La Juventus, a ragion del vero, non ha mai dato, almeno fino a questo momento, dei termini di scadenza precisi per il rientro dei propri giocatori a Torino: l'unico ad essere tornato di sua spontanea volontà è stato Pjanic, dopo aver vissuto un mese di quarantena in Lussemburgo.

Al momento, sono ancora nove i calciatori stranieri della società bianconera ad essere lontani dal capoluogo piemontese, tra cui Cristiano Ronaldo, che nelle scorse settimane sembrava dovesse rientrare in tempi brevi, dopo un focolaio di coronavirus scoppiato a Madeira, dove il campione portoghese ha la sua villa.

Risultano, inoltre, ancora assenti Khedira, Douglas Costa, Szczesny, Alex Sandro, Danilo, Rabiot e Higuain.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!