Si è appena concluso il posticipo della ventottesima giornata di Serie A tra Parma e Inter sul risultato di 1-2. I padroni di casa erano passati in vantaggio con Gervinho nel primo tempo, ma sono stati rimontati nella ripresa dai gol di De Vrij e Bastoni.

Tre punti importanti per la squadra di Antonio Conte: in classifica i nerazzurri salgono a 61 punti, portandosi nuovamente a meno otto dalla Juventus capolista, mentre i gialloblu restano a 39 punti, a meno tre dal Milan settimo. Le due squadre torneranno in campo mercoledì 1° luglio, con l'Inter che affronterà il Brescia alle ore 19:30 allo stadio Meazza, mentre i ducali affronteranno l'Hellas Verona allo stadio Bentegodi alle ore 21:45.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, conferma sempre il 3-4-1-2 visto nelle precedenti partite. Sulla trequarti c'è sempre Eriksen alle spalle del tandem d'attacco formato da Lautaro Martinez e Lukaku. In difesa chance per D'Ambrosio e Godin. In mezzo al campo ci sono Barella e Gagliardini, da molti considerato il peggiore in campo nell'ultima sfida contro il Sassuolo.

Nel primo tempo è l'Inter a creare il primo pericolo con Lautaro Martinez, che tira sull'esterno della rete di sinistro. Il Parma cresce e sfiora il vantaggio con Gervinho, che solo in mezzo all'area tira a lato di sinistro, è il preludio al vantaggio ducale, con l'ivoriano che scatta sulla fascia, lascia sul posto Candreva, rientra e insacca alle spalle di Handanovic.

Successivamente l'Inter protesta per un possibile rigore per fallo di mano su colpo di testa di Godin, ma l'uruguaiano è in fuorigioco. Sono i ducali a sfiorare il raddoppio, con Cornelius che, solo in area, di sinistro calcia alto sopra la traversa.

Nel secondo tempo il Parma tiene bene il campo e prova a colpire spesso in ripartenza, con Kulusevski che impensierisce in due circostanze Handanovic.

All'84', però, arriva l'episodio che sblocca l'Inter, che trova il pari con un colpo di testa di Stefan De Vrij, dopo la sponda di Lautaro Martinez. Nell'occasione viene espulso Kucka per proteste. I nerazzurri ne approfittano e dopo tre minuti trovano il gol della vittoria con Alessandro Bastoni, entrato da poco al posto di Godin, lasciato solo "a tu per tu" con la porta su ottimo cross di Moses.

Le pagelle dell'Inter

Queste le pagelle della squadra nerazzurra:

Handanovic 6: può poco sul gol del Parma, un buon intervento su Kulusevski nella ripresa.

Godin 5: la difesa a tre lo penalizza pesantemente.

De Vrij 6,5: l'unico sufficiente nel reparto arretrato tra i titolari, stavolta decisivo anche in attacco.

D'Ambrosio 5: avrebbe potuto fare qualcosa in più per contrastare Gervinho.

Candreva 5: si perde Gervinho in occasione del primo gol.

Barella 6: corre per due, anche se alcune volte pecca in lucidità.

Gagliardini 6: prestazione migliore sicuramente rispetto a quanto visto contro il Sassuolo, prova un paio di incursioni pericolose.

Biraghi 5: sbaglia molto.

Eriksen 5,5: da lui ci si attendeva di più.

Lautaro Martinez 5,5: l'assist è di fatto la sua unica buona giocata della partita.

Lukaku 6: prova a far salire la squadra giocando di sponda, ma è solo davanti.

Bastoni 7: dimostra sempre di più di meritare la maglia da titolare. Stavolta è stato decisivo anche in zona gol.

Sanchez 6,5: entra e svolta la partita.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!