Si è da poco concluso allo stadio Meazza il match valido per la trentacinquesima giornata di Serie A tra Inter e Fiorentina sul risultato finale di 0-0. La classifica vede ora i padroni di casa scivolare al terzo posto con 73 punti, mentre gli ospiti salgono a quota 43, già salvi.

Nel week end si torna in campo per la terzultima giornata di campionato. I nerazzurri giocheranno allo stadio Ferraris contro il Genoa sabato alle ore 19:30. I toscani, invece, saranno di scena allo stadio Olimpico domenica, dove affronteranno la Roma.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, rilancia Lukaku in attacco dal primo minuto al fianco di Sanchez, con Eriksen alle loro spalle, sulla linea dei trequartisti.

In mezzo al campo rifiata Brozovic, con Barella e Gagliardini a fare da diga davanti alla difesa, con Candreva e Young sugli esterni. Il tecnico della Fiorentina, Beppe Iachini, scende in campo con il 3-5-2, con il tandem d'attacco formato da Cutrone e Ribery. Parte dalla panchina Chiesa, accostato ai nerazzurri nelle ultime ore.

Nel primo tempo c'è praticamente solo l'Inter in campo. I nerazzurri vanno vicino al gol con Lukaku nei primi minuti, con un belga che, dopo un batti e ribatti in area, si ritrova il pallone tra i piedi a tu per tu con Terracciano, che è bravo a respingere. Poco dopo ci prova Barella da fuori ma l'estremo difensore avversario è bravo a respingere in angolo. A metà primo tempo l'occasione più ghiotta, con Lukaku che svetta di testa su gran cross di Eriksen ma la palla finisce sul palo.

Sempre l'ex Manchester United si ritrova la palla ma, anziché servire Sanchez da solo in mezzo, conclude addosso al portiere avversario. L'unica occasione della Fiorentina arriva da calcio piazzato, con Pezzella che lasciato solo conclude a lato.

Nel secondo tempo l'Inter parte nuovamente forte, con Sanchez che colpisce il palo dopo una grande giocata.

La Fiorentina prende le misure, però, e cresce alla distanza anche grazie ai cambi di Iachini. Prima ci prova Castrovilli, che tira centrale, e poi Lirola, imbeccato da Chiesa, ma Handanovic salva il risultato.

Le pagelle nerazzurre

Queste le pagelle dell'Inter del match appena concluso:

Handanovic 6,5: Un solo intervento, decisivo, nella ripresa su Lirola.

Godin 6: Partita senza grandi insidie per l'ex Atletico Madrid.

De Vrij 6: Si infortuna nei primi minuti.

D'Ambrosio 6,5: Spinge molto dando una mano in avanti.

Candreva 5,5: A volte tergiversa troppo con il pallone.

Barella 7: Il migliore in assoluto, corre e pressa recuperando molti palloni in ogni zona del campo.

Gagliardini 6: Prestazione complessivamente sufficiente.

Young 6: Prova a dare una mano soprattutto in fase offensiva.

Eriksen 6,5: Passo in avanti importante, conferma le buone cose fatte intravedere negli ultimi minuti contro la Roma.

Lukaku 6: Si vede spesso, ma spreca troppo.

Sanchez 6,5: Molto dinamico, gioca a tutto campo. Colpisce anche un palo prima di essere sostituito.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!