Christian Eriksen potrebbe essere l'agnello sacrificale per arrivare ad uno degli obiettivi dichiarati di Antonio Conte: N'Golo Kanté. A gennaio tutto lasciava presagire che l'Inter avesse trovato quel top player che potesse fargli fare il definitivo salto di qualità e ridurre in maniera importante il gap dalla Juventus. Qualche perplessità poteva essere legata alle caratteristiche del campione danese che mal si potevano sposare con il furore agonistico e l'aggressività predicata da Conte. L'ex calciatore del Tottenham ha tante caratteristiche importanti, ma non certamente quella di aver un ritmo di gioco alto e di rincorrere i suoi avversari.

Christian Eriksen potrebbe già lasciare l'Inter

Conte ha provato anche a cambiare il suo modulo di gioco per cercare di inserire il danese nei suoi collaudati meccanismi, purtroppo per l'Inter, finora, Eriksen non si è mai inserito nei dettami tattici del tecnico salentino e non è riuscito quasi mai ad essere determinante per la causa nerazzurra. L'ex centrocampista del Tottenham è arrivato all'Inter per la cifra di 20 milioni di euro e riceve un ingaggio molto elevato, ma l'investimento nerazzurro era dettato anche dall'indubbia esperienza internazionale in possesso del calciatore. Eriksen recentemente ha parlato della sua voglia di ricominciare con la maglia nerazzurra e non si è detto pentito di aver fatto questa scelta calcistica.

Tutti all'Inter si augurano che il talento danese possa finalmente fare la differenza, ma sono anche certi del fatto che per poter arrivare ad alcuni calciatori bisogna prima vendere. Eriksen è sicuramente un calciatore che permetterebbe ai nerazzurri di fare cassa, di avere una buona plusvalenza, senza dimenticare che il danese appartiene a quella schiera di giocatori che non hanno problemi relativamente alle richieste di mercato.

Secondo indiscrezioni, se dovesse arrivare nelle sede interista un'offerta davvero allettante, i dirigenti nerazzurri non ci penserebbero due volte a ritenere già conclusa l'avventura del danese all'Inter. Conte non considera intoccabile il calciatore arrivato nel mese di gennaio e sta cercando per il suo centrocampo profili con tutt'altre caratteristiche tecniche e fisiche.

I due calciatori che in questo momento il tecnico leccese ritiene determinanti per il suo progetto calcistico portano di nomi di N'Golo Kanté e Arturo Vidal. Il ritorno in nerazzurro di Radja Nainggolan e il pieno recupero di Stefano Sensi, riscattato dal Sassuolo, potrebbero relegare Eriksen ad un ruolo da comprimario, cosa non gradita dal club, per l'oneroso ingaggio, e dal calciatore stesso.