L'ultimo giorno della sessione estiva di Calciomercato si è chiuso senza grandi colpi di scena in casa Inter. I nerazzurri hanno ufficializzato l'acquisto di Darmian dal Parma per 2,5 milioni di euro mentre nel pomeriggio hanno definito la rescissione del contratto di Asamoah e potrebbero aver trovato l'intesa per la cessione di Joao Mario in prestito allo Sporting Lisbona, con parte dell'ingaggio a carico del club meneghino. Alla fine sono rimasti sia Radja Nainggolan che Christian Eriksen, i due centrocampisti più chiacchierati in uscita. Il belga, in particolar modo, sembrava destinato al Cagliari ma i rossoblu non hanno assecondato le richieste economiche, mentre il danese non sembrerebbe essere al centro del progetto nerazzurro.

Caso Eriksen

L'avventura di Christian Eriksen all'Inter, fino a questo momento, è stata sicuramente al di sotto delle aspettative. L'arrivo del centrocampista danese era stato salutato con grande entusiasmo dai tifosi nerazzurri e come il grande colpo del mercato invernale. Il club meneghino ha investito poco più di 20 milioni di euro, cifra comunque bassa per un giocatore di quel calibro, legata anche al fatto che avesse il contratto con il Tottenham in scadenza a giugno 2020.

Sono state soltanto tre le reti messe a segno in questi primi mesi, una in campionato contro il Brescia e due in Europa League ma ci si aspettava molto di più. Per questo motivo il danese non sarebbe al centro del progetto in questa stagione, tanto da essere rimasto in panchina nel big match di campionato disputato domenica scorsa allo stadio Olimpico di Roma contro la Lazio.

Stando a quanto riportato da Repubblica, inoltre, l'Inter avrebbe provato a cederlo in extremis nella giornata di ieri per sfoltire la rosa e alleggerire il monte ingaggi, ma senza riuscirci. Il classe 1992 per trasferirsi all'ombra del Duomo ha firmato un contratto da 7,5 milioni di euro a stagione più bonus.

La mossa dell'Inter

L'Inter avrebbe provato a cedere Christian Eriksen l'ultimo giorno di calciomercato. Stando a quanto riportato da Repubblica, infatti, i nerazzurri avrebbero provato invano ad offrirlo in Germania, in particolar modo al Borussia Dortmund e all'Hertha Berlino.

Alla fine è saltato tutto sia per la mancanza di tempi tecnici per concretizzare l'affare e individuare un sostituto all'altezza, sia per la volontà di Antonio Conte di provare a recuperare il giocatore.

Il tecnico nerazzurro, infatti, ha cambiato anche modulo per cercare di esaltare le sue caratteristiche, passando dal 3-5-2 al 3-4-1-2. L'ex Tottenham, dunque, proverà a prendersi le proprie rivincite in queste settimane, prima dell'apertura della sessione invernale di calciomercato.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!