Nella partita valevole per l'ottava giornata di Serie A tra Inter e Torino, i neroazzurri si sono imposti per 4-2. Dopo essere finiti sotto di due gol (Zaza e Ansaldi), i milanesi sono riusciti a ribaltare tutto con un gol di Sanchez, una doppietta di Lukaku e la rete finale di Lautaro Martinez. Tre punti importanti per la squadra di Conte, che si porta al quinto posto in classifica e mantiene un ritardo di 5 punti dal Milan capolista.

La partita: l’Inter parte male, il Torino ne approfitta, ma poi spreca il vantaggio e i nerazzurri la ribaltano

I nerozzurri, in casa contro un Torino non al meglio della forma e neanche al completo (complice anche l’infortunio del “Gallo” Belotti nel riscaldamento pre-partita), cercavano la vittoria che mancava dallo 0-2 di Marassi contro il Genoa del 24 ottobre, e alla fine ci sono riusciti.

La partita inizia con ritmo sottotono da parte di entrambe le squadre: i nerazzurri provano a fare la partita, ma non riescono a pungere e praticano un gioco prevedibile in fase offensiva. Allo scadere del primo tempo, però, Zaza approfitta di un errore di impostazione dell’Inter, con passaggio errato di Sanchez e trova il gol dell'1-0, risultato con cui le squadre vanno al riposo.

All’inizio del secondo tempo, l’Inter sembra avere lo stesso atteggiamento del primo: gioco prevedibile, poca grinta nei contrasti e poca lucidità, cosi i granata ne approfittano e dopo un contropiede guadagnano un calcio di rigore che l'ex Ansaldi trasforma al 62° minuto: è 0-2.

L’Inter solo a quel punto reagisce: il gioco della squadra di Conte cambia, si fa più aggressivo, la palla gira più velocemente e quasi per caso, in una situazione confusa in area granata, sbuca Alexis Sanchez, che al 64° trova il gol dell'1 -2.

Passano altri tre minuti e il cileno serve un assist per Lukaku, che non sbaglia e sigla il 2-2. A quel punto l'Inter gioca sul velluto e all'84° minuto trova un calcio di rigore, che Lukaku trasforma. Poi al 90° il belga diventa assist-man e regala all’argentino Lautaro Martinez la palla del definitivo 4-2.

Conte e l’Inter ritrovano il sorriso in campionato

Dopo gli ultimi due pareggi contro Parma e Atalanta, erano piovute critiche sulla scarsa forma della squadra neroazzurra e sul suo allenatore, Antonio Conte. Complice una partenza lenta in Champions League e campionato al di sotto delle aspettative, l’Inter era finita nel ciclone delle critiche da parte della stampa e dei tifosi.

L’Inter e Conte, ritrovano quindi il sorriso, anche se questa vittoria non ha ancora scacciato via tutti i dubbi, sulla falsa partenza dell’Inter questa stagione. A discolpa della squadra neroazzurra, va ricordato che l’Inter è stata quella che ha avuto meno tempo di stacco tra la fine della scorsa stagione e l’inizio di quella attuale (l'ultima partita, la finale di Europa League contro il Siviglia, si era giocata il 21 agosto). Inoltre si tratta di una delle squadre di Serie A con il maggior numero di giocatori nelle varie nazionali e quindi durante le pause dedicate appunto alle selezioni nazionali, si trova ad avere a disposizione degli allenamenti pochissimi titolari effettivi e poi, alla fine delle pause, talvolta anche diversi acciaccati e affaticati.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!