L'Inter sarebbe dovuta essere una delle protagoniste di questa sessione invernale di calciomercato. A causa dei problemi economici e societari, però, la società nerazzurra non ha praticamente fatto nulla, sia in entrata che in uscita, cedendo solamente a inizio gennaio al Cagliari Radja Nainggolan, in prestito secco con l'ingaggio a carico dei rossoblu. C'è un altro giocatore che, però, avrebbe potuto lasciare Milano in extremis. Si tratta dell'esterno croato, Ivan Perisic, che avrebbe ricevuto ben due proposte negli ultimi giorni, entrambe rispedite al mittente.

Perisic rifiuta le proposte tedesche

Sono due i club che avrebbero fatto un tentativo per Ivan Perisic in questi ultimi giorni. Si tratta dell'Hertha Berlino e del Borussia Dortmund, con quest'ultimo club che avrebbe voluto il ritorno dell'esterno croato, che ha già giocato al Signal Iduna Park prima di trasferirsi al Wolfsburg nel 2013. Il giocatore, comunque, ha declinato visto che non vorrebbe trasferirsi in Bundesliga, ma avrebbe altre idee per il proprio futuro.

Stando a quanto riportato da Sport1, le due società avrebbero voluto il giocatore e l'Inter non avrebbe chiuso le porte ad una sua ipotetica cessione. In particolar modo il Borussia avrebbe voluto il classe 1989 almeno in prestito per sei mesi per rinforzare la batteria degli esterni visto il 4-2-3-1 utilizzato da Terzic.

Perisic, tra l'altro, non ha convinto in questa prima parte della stagione con la maglia dell'Inter. Sono 18 le presenze collezionate in campionato, partendo spesso dalla panchina, mettendo a segno una rete, contro il Parma, con Conte non convinto a pieno nell'utilizzarlo come quinto di sinistra. In Champions League, invece, ha giocato tutte e sei le partite segnando un gol, quello nell'andata contro il Real Madrid.

Le reti, però, sono arrivate quando l'allenatore salentino ha deciso di schierarlo, giocoforza, nel ruolo di attaccante al fianco di Lautaro Martinez, vista l'indisponibilità di Sanchez e Romelu Lukaku.

La richiesta dell'Inter e la volontà di Perisic

Come detto, l'Inter avrebbe aperto le porte alla possibile cessione di Ivan Perisic.

I nerazzurri, pur di abbassare il monte ingaggi, sarebbero stati disposti a cedere l'esterno croato anche con la formula del prestito, purché questo fosse stato oneroso e con l'ingaggio a carico del club che lo avrebbe prelevato. Praticamente la stessa formula utilizzata lo scorso anno dal Bayern Monaco, quando i bavaresi lo presero in prestito oneroso da 5 milioni di euro con diritto di riscatto fissato a 20 milioni, poi non esercitato. Il classe 1989 vorrebbe fare un'esperienza in un campionato diverso e per questo spera che, se non adesso, almeno in estate possa arrivare un'offerta dalla Premier League o dalla Liga.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!