Il Milan sta vivendo una stagione straordinaria, certamente al di sopra delle attese di inizio anno. Forse nella prima parte della stagione diversi addetti ai lavori si erano illusi che i ragazzi di Pioli potessero guidare la classifica della Serie A fino a fine anno, ma in questo momento il Milan è a sei punti dall'Inter di Antonio Conte. Paragonando il valore delle rose e gli investimenti sul mercato, si comprende come il Milan abbia avuto una crescita importante rispetto alle stagioni precedenti con il portiere Gianluigi Donnarumma che è stato uno dei protagonisti.

La posizione attuale consentirebbe ai rossoneri di disputare la prossima Champions League, e sembrerebbe che solo dopo aver avuto la certezza della qualificazione il Milan rinnoverà il contratto con Donnarumma.

Calciomercato Milan, il contratto di Donnarumma scadrà il 30 giugno

La dirigenza rossonera è a conoscenza del rischio di perdere Donnarumma a parametro zero, poichè il contratto scadrà il prossimo 30 giugno. Le trattative per il rinnovo vanno ormai avanti da diversi mesi, ma non c'è mai stata una svolta nelle trattative. La carta che il Milan può giocarsi è quella di conquistare l'accesso alla prossima Champions League il prima possibile, ma con l'attuale concorrenza sarà molto difficile che ciò avvenga prima del mese di maggio, quando mancherà solo 1 mese alla scadenza naturale del contratto.

L'altra carta che i rossoneri possono giocarsi è quella relativa alla volontà del giocatore, che a più riprese ha manifestato il desiderio di rimanere al Milan per proseguire la sua carriera in rossonero. Il giocatore potrebbe essere allettato dall'idea di riportare il Milan ai fasti di un tempo, magari portando la fascia di capitano al braccio, visti anche i problemi contrattuali dell'attuale capitano rossonero, Alessio Romagnoli.

Milan, Raiola prova a prendere tempo

Uno dei problemi che sicuramente stanno incontrando i rossoneri è rappresentato dal procuratore di Donnarumma, Mino Raiola. L'agente del giocatore sa di avere il coltello dalla parte del manico e starebbe giocando d'attesa. Il procuratore è a conoscenza dell'interesse di diversi top club per il suo assistito e starebbe facendo leva su questo, richiedendo al Milan la cifra di 10 milioni di euro l'anno per il rinnovo contrattuale.

Questa situazione sospesa tiene alta l'attenzione dei top club europei: tra questi ci sarebbe anche il Paris Saint-Germain dell'ex rossonero Leonardo. Malgrado le buone prestazioni e l'importanza all'interno dello spogliatoio dell'esperto Keylor Navas (sotto contratto fino a giugno 2023), Leonardo starebbe sondando il terreno per un sostituto.