In casa Inter a tenere banco è soprattutto il futuro di Antonio Conte. In questi giorni dovrebbe esserci l'incontro tra il tecnico nerazzurro e il presidente, Steven Zhang, in cui l'allenatore per restare chiederà garanzie dal punto di vista tecnico, mentre dal punto di vista economico potrebbe accettare di prolungare il contratto, attualmente in scadenza a giugno 2022, abbassandosi l'ingaggio, che ammonta allo stato attuale a 12 milioni di euro a stagione. Il tecnico chiede un rinforzo soprattutto in mezzo al campo, visto che dovrebbero andare via Matìas Vecino, Nainggolan e Joao Mario, che permetterebbero di fare cassa e abbassare il monte stipendi.

Per questo motivo Suning starebbe pensando al colpo Georginio Wijnaldum.

Inter su Wijnaldum

L'Inter cercherà di rinforzare in primis il centrocampo nella prossima sessione estiva di Calciomercato. Il nome in cima alla lista degli obiettivi resta quello di Rodrigo De Paul ma, stando a quanto riportato da Calciomercato.com, Suning potrebbe fare uno sforzo ulteriore assecondando le richieste di Antonio Conte che, dopo aver conquistato lo scudetto l'anno scorso in questa stagione, l'anno prossimo punta a fare il salto di qualità anche in Europa, in Champions League.

Il nome caldo sarebbe quello di Georginio Wijnaldum, centrocampista olandese in scadenza di contratto con il Liverpool e dotato di grandissima esperienza internazionale, oltre ad essere un giocatore di grandissima qualità, in grado di giocare in ogni ruolo in mezzo al campo, sia da mezzala che da regista, oltre a poter essere adattato nel ruolo di trequartista.

E sarebbe lui il regalo che Suning potrebbe fare al proprio allenatore per la vittoria dello scudetto e per convincerlo a restare alla guida della squadra nerazzurra anche nella prossima stagione.

Le cifre

La concorrenza per Georginio Wijnaldum è folta ma l'Inter sarebbe la squadra che si è mossa in anticipo, nonostante le problematiche societarie che hanno caratterizzato questa stagione.

Al centrocampista olandese potrebbe essere offerto lo stesso ingaggio percepito da Romelu Lukaku e Christian Eriksen, intorno ai 7 milioni di euro a stagione più bonus, che grazie al Decreto Crescita diventano 10 milioni al lordo. Cifra che verrebbe liberata, come detto dalla cessione di quei giocatori ormai fuori progetto.

Occhio anche alle proposte che potrebbero pervenire per giocatori come Eriksen, proprio per l'alto ingaggio percepito, o Marcelo Brozovic, soprattutto in caso di mancato rinnovo del contratto, attualmente in scadenza a giugno 2022. Ma con Wijnaldum Conte e i tifosi dell'Inter digerirebbero con maggiore facilità la cessione di un big.