Ci sarà da aspettare, questo è stato chiaro fin dal momento dell'infortunio, ma sembra che Arthur Melo stia ricominciando a vedere la luce in fondo al tunnel. Il centrocampista brasiliano si è sottoposto il 15 luglio ad un intervento per la rimozione della calcificazione ad una tibia. Un problema emerso al termine di una stagione difficile per il giocatore che si è fermato per circa un mese, saltando nove gare per le sue condizioni fisiche non ottimali.

Si è deciso di procedere con l'operazione per risolvere una volta per tutte l'infortunio occorso all'ex Barcellona, allo scopo di riaverlo al 100% dopo i tre mesi fissati per il recupero.

In questo periodo stanno arrivando notizie confortanti sul recupero del giocatore sudamericano che potrebe tornare in campo per la fine di ottobre.

Infortunio Arthur: il centrocampista potrebbe rientrare alla fine di ottobre

A circa un mese e mezzo dall'intervento, Arthur sarebbe pronto per tornare a correre in campo. Si tratterebbe di un passo in avanti importante sulla tabella di marcia verso il rientro. Dopo le prime sgambate, il centrocampista dovrebbe iniziare ad aumentare i carichi di lavoro, per poi rientrare in gruppo ed allenarsi con il resto della squadra.

L'intenzione sarebbe quella di procedere gradualmente, per tappe, con l'obiettivo di tornare a giocare il 24 ottobre quando la Juventus sarà impegnata nel big-match di Serie A contro l'Inter.

La speranza è che non ci siano ulteriori intoppi, così Allegri potrebbe riavere a disposizione il suo numero 5 soprattutto per le gare di ritorno del girone di Champions League. Per questo motivo è stato inserito nella lista valida per la competizione europea.

Guardando il calendario della Juve, se dovesse essere confermato questo piano di recupero, Arthur salterebbe la partita di sabato 11 settembre contro il Napoli e poi l'esordio in Champions di martedì 14 con il Malmo.

Il mediano dovrebbe mancare anche nelle sfide contro Milan, Spezia, Sampdoria e Chelsea. Inoltre, non dovrebbe essere convocato per il derby con il Torino del 2 ottobre e per la partita successiva con la Roma (17 ottobre).

Allegri potrebbe provare a portarlo in panchina il 20 ottobre quando la Juventus sarà impegnata in Champions League sul campo dello Zenit, per poi provare a schierarlo contro l'Inter il 24.

In totale, quindi, Arhur - contando anche le prime due giornate di Serie A - potrebbe saltare dieci partite di fila in questo avvio della sua seconda stagione a Torino.

Le alternative di Allegri ad Arthur

Nel frattempo, Allegri sta cercando la formula giusta per ovviare alla perdita del brasiliano. Buone notizie arrivano da Rabiot, convocato dalla Francia e quindi probabilmente vicino al rientro in campo.

Il tecnico toscano potrebbe dare qualche altra chance anche a Ramsey, utilizzato nella nuova posizione di regista davanti alla difesa. Ovviamente il giocatore più atteso è il nuovo acquisto Locatelli che, dopo gli impegni con la nazionale italiana, dovrebbe iniziare a scalare le gerarchie per diventare titolare. Al momento, l'unico inamovibile del centrocampo della Juventus sembra essere Bentancur, il quale ha giocato fin dall'inizio nelle prime due gare di campionato.