L'Inter e il Milan potrebbero essere tra le protagoniste nella prossima sessione invernale di calciomercato. Le due milanesi anche in questa stagione sono in piena lotta al vertice del campionato e non vogliono lasciare nulla di intentato. Proprio per questo motivo sono alla ricerca di qualche occasione di mercato per rinforzare ulteriormente le rose a disposizione di Simone Inzaghi e di Stefano Pioli. I nerazzurri sono in cerca innanzitutto di una prima punta che possa far rifiatare Edin Dzeko, mentre i rossoneri cercano un innesto di qualità sulla trequarti, visto che il solo Brahim Diaz non può bastare.

Inter su Onuachu

L'Inter è in cerca di una prima punta che possa far rifiatare Edin Dzeko. Il bosniaco sta facendo molto bene e non sta facendo rimpiangere Romelu Lukaku ma non è più giovanissimo, essendo un classe 1986 e proprio per questo motivo è impensabile che possa giocare tre partite a settimana. Il club meneghino cerca un attaccante, dunque, con caratteristiche simili e proprio per questo motivo avrebbe messo gli occhi su un elemento del Genk, Paul Onuachu, giocatore alto oltre due metri. Il Genk lo ha acquistato nell'estate del 2019 dal Midtylland per 5 milioni di euro e su di lui potrebbe scatenarsi un'asta con coinvolte anche Tottenham, West Ham e Atletico Madrid.

I nerazzurri, dunque, dovranno muoversi con largo anticipo cercando di convincere il club belga a privarsene a stagione in corso.

Il classe 1994, d'altronde, è un elemento fondamentale avendo vinto la classifica capocannonieri l'anno scorso della Jupiler League con 33 gol, e anche quest'anno viaggia alla media di quasi un gol a partita, avendo segnato nove reti in undici gare. La valutazione è molto importante, anche forte di un contratto fino a giugno 2024, con il Genk che per il suo cartellino chiederebbe 25 milioni di euro.

Difficile pensare ad un esborso simile a gennaio e per questo l'Inter potrebbe prenderlo con la formula del prestito con obbligo di riscatto nel caso.

Milan su Isco

Anche il Milan avrebbe cominciato a muoversi in cerca di un rinforzo sulla trequarti, anche alla luce dei continui problemi fisici di Messias. Per questo motivo nel mirino sarebbe finito Isco, fantasista del Real Madrid ai margini dello scacchiere tattico di Carlo Ancelotti.

In questa stagione, infatti, lo spagnolo ha collezionato sei presenze in Liga, partendo praticamente sempre dalla panchina, con una rete all'attivo. Il giocatore avrebbe già dato la propria disponibilità al trasferimento. I Blancos sarebbero pronti a lasciarlo andare anche dinanzi a un piccolo conguaglio, tra i 4 e i 5 milioni di euro, visto che il classe 1992 è in scadenza di contratto a giugno 2022.