La Salernitana il 7 novembre ha giocato a Roma, accompagnata da oltre 5 mila spettatori, all'Olimpico per la gara contro la Lazio. Una trasferta importante con un grande afflusso di pubblico da Salerno, che potrebbe diventare un record per la Serie A di quest'anno per le trasferte, ma che purtroppo per i granata, non è servita considerando il 3-0 finale firmato Immobile, Pedro e Luis Alberto. Purtroppo si sono verificati anche degli scontri tra tifosi, con due tifosi della Salernitana che sono stati trasportati in ospedale per degli accertamenti.

Entrambi sono stati accoltellati mentre per altri ci sono state delle escoriazioni dovute alla violenza subita. Alcune auto hanno anche avuto dei danni, con parabrezza sfondati. Brutte scene che non dovrebbero mai verificarsi, soprattutto per una partita di calcio che dovrebbe unire i popoli, divertendo, e assolutamente non creare atti violenti.

Quattro offerte per la Salernitana: c'è una cordata italiana

La Salernitana avrebbe avuto quattro offerte di acquisto. Tra queste, c'è una cordata di imprenditori italiani e un fondo estero di gente molto facoltosa. Il club campano è in vendita: prima apparteneva a Claudio Lotito che, essendo già proprietario della Lazio, non può avere due società nella stessa categoria.

Dunque, l'era Lotito si sta chiudendo definitivamente, ma ci sono delle date da rispettare. Entro il 15 novembre bisogna presentare al trust le offerte di acquisto, mentre entro la fine di dicembre bisogna concludere tutte le operazioni relative alla cessione. Dunque il termine fissato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio per la cessione della Salernitana è il 31 dicembre di quest'anno.

Dopo questa data, se non dovesse arrivare l'offerta giusta, la Salernitana sarebbe esclusa dal campionato.

Uno sguardo al calcio giocato: la vittoria del Venezia

Ieri il Venezia è riuscito a ribaltare il risultato con la Roma. Un risultato a sorpresa (3-2 per i veneti) che ha alzato la soglia della salvezza. Un risultato sicuramente inaspettato perchè la Roma aveva ovviamente i favori del pronostico prima del match.

Protagonista della vittoria del Venezia, sicuramente Aramu e Okereke, autori di una buona prestazione oltre che di due gol, una a testa. Anche lo Spezia ha guadagnato tre punti d'oro vincendo contro il Torino. Ha pareggiato, invece, il Genoa (2-2 contro l'Empoli). Sconfitte invece per Sampdoria, battuta in casa dal Bologna, Cagliari e, come detto, Salernitana. Adesso, la parte finale della classifica di Serie A, vede il Venezia quindicesimo a 12 punti, seguito dallo Spezia a 11, dal Genoa e dalla Sampdoria a 9 punti, dalla Salernitana a 7 e dal Cagliari, fanalino di coda a 6 punti che ieri ha perso contro l'Atalanta tra le mura amiche.