Si è da poco concluso il match valido per la quattordicesima giornata di Serie A al Penzo tra Venezia e Inter sul risultato finale di 0-2 grazie ai gol messi a segno da Calhanoglu e Lautaro Martinez. La classifica ora vede i nerazzurri terzi con 31 punti, momentaneamente a meno uno da Napoli e Milan in vetta, mentre la squadra di Zanetti resta a 15 punti.

In settimana si torna in campo per il turno infrasettimanale, con il club meneghino che affronterà lo Spezia al Meazza mercoledì alle ore 18, mentre i veneti avranno un altro impegno importante, in casa dell'Atalanta martedì alle 18:30.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Simone Inzaghi, cambia qualcosa rispetto a quanto visto contro lo Shakhtar in Champions League. In attacco rifiata Lautaro, con Correa e Dzeko in tandem, mentre la cerniera di centrocampo è composta sempre da Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu e Perisic.

Nel primo tempo l'Inter tiene in pugno la partita e va vicino al gol con Dzeko e Perisic, anche se le loro conclusioni non sono così insidiose per Romero. Il Venezia si chiude tutto nella propria trequarti e per questo motivo non è semplice trovare spazio. Il gol del vantaggio nerazzurro arriva al 34', però, con una conclusione da fuori area di Hakan Calhanoglu, che si infila nell'angolino. L'unico pericolo per i nerazzurri arriva con un tiro da fuori di Aramu, che viene deviato in angolo da Handanovic.

Nel secondo tempo il Venezia prova a scuotersi sempre con Aramu, ma la conclusione finisce di poco a lato. L'Inter controlla la partita ma non conclude praticamente mai in porta se non nel finale, con Lautaro Martinez che tira centrale. I veneti provano il forcing finale ma non riescono mai ad impensierire Handanovic. Nel finale, poi, arriva il raddoppio firmato proprio Lautaro Martinez, che questa volta dal dischetto non sbaglia.

Le pagelle dei nerazzurri

Queste le pagelle dei giocatori dell'Inter del match appena concluso:

Handanovic 6,5: Una buona parata su Aramu nel primo tempo.

Skriniar 7: Dalle sue parti non si passa, chiude tutti gli spazi.

Bastoni 6,5: Buona la prima da centrale nella difesa a tre.

Dimarco 6,5: Sempre pericoloso quando attacca gli spazi.

Darmian 6,5: Solita prestazione di grande sostanza.

Barella 6: Si vede che non è al top della forma, dovrebbe rifiatare, anche se il suo contributo lo dà sempre.

Brozovic 6,5: Detta sempre i tempi in mezzo al campo.

Calhanoglu 7,5: Conferma l'ottimo stato di forma mettendo a segno un grande gol, il terzo consecutivo in campionato.

Perisic 6,5: Ha meno spazio per attaccare la profondità ma è sempre prezioso nelle due fasi.

Dzeko 6,5: Pur non timbrando il cartellino, funge da regista offensivo.

Correa 5: Non approfitta della chance dal 1' e non fa la differenza.

Lautaro 6,5: Stavolta freddo dal dischetto, non sbaglia.