I casi di scomparsa di Roberta Ragusa, Elena Ceste e Denise Pipitone sono sempre più avvolti nel mistero, mentre le indagini sul caso di omicidio di Yara Gambirasio sembrano essere ad una svolta decisiva, scopriamo le ultime novità e vediamo insieme a che punto sono le ricerche da parte degli inquirenti. Iniziamo con Roberta Ragusa .

Setacciate le cisterne dell'ex deposito militare di Titignano e controllato anche il cimitero di Orzignano, ma dei resti del corpo di Roberta Ragusa ancora nessuna traccia. Antonio Logli rimane nel mirino degli inquirenti essendo il solo indagato per l'omicidio e occultamento del cadavere della moglie Roberta. Attualmente Loris Gozi è il supertestimone in grado d'incastrare Logli, tanto è vero che dinanzi alla Procura ha dichiarato di aver notato il marito di Roberta in compagnia di una donna proprio quella notte tra il 13 e il 14 gennaio del 2012 per ben due volte, la prima verso le ore: 00:30 e la seconda verso le 01:00. Stiamo in attesa e vediamo che cosa accadrà con la chiusura delle indagini.

Ultime notizie Elena Ceste

L'episodio di aggressione da parte di Michele Buoninconti ai danni della giornalista Laura Magli ha rilevato nell'uomo una personalità violenta, tanto è vero che l'inviata ha riportato parecchie contusioni. Michele oltre che un carattere brutale dimostra di essere costantemente contraddittorio durante gli interrogatori da parte degli inquirenti e in questo modo non fa altro che attirare i sospetti su di sé. Secondo una testimonianza arrivata nel corso della trasmissione televisiva Quarto Grado Elena Ceste si troverebbe presso un istituto ospedaliero di Tenerife. Luciana, la testimone ha confermato di aver notato Elena in un reparto dell'ospedale in questione completamente sola e preoccupata. Se la segnalazione di aver visto Elena Ceste risulta essere esatta c'è da chiedersi: Michele era già al corrente che la moglie si trovasse all'estero?

Ultime notizie Denise Pipitone e Yara Gambirasio

Rimane ancora un caso irrisolto, quello della scomparsa di Denise Pipitone, nessuna traccia della bambina e nessuna recente segnalazione. Non manca molto al processo che si terrà venerdì 3 ottobre 2014, dove vede come unica inquisita per l'assassinio della piccola Denise la sorellastra Jessica Pulizzi.



Ezio Maccora, il GIP di Bergamo ha respinto il ricorso presentato dai legali di Massimo Bossetti che prevedeva la scarcerazione dello stesso Bossetti. Il provvedimento giurisdizionale rende comprensibile il fatto che per il presunto omicida di Yara Gambirasio perseverano i pesanti indizi e prove di imputabilità, inoltre Massimo è considerato dalla magistratura un uomo in grado di ripetere il crimine di cui è attualmente accusato.