Arriva una nuova svolta nel caso di Elena Ceste. Come riportato dai maggiori organi di informazione, i carabinieri hanno consegnato al marito di Elena, la donna scomparsa da Costigliole d'Asti e il cui cadavere è stato rinvenuto pochi giorni fa, un avviso di garanzia. Michele Buoninconti è da tempo nel mirino dell'opinione pubblica. Anche noi avevamo parlato delle stranezze di alcuni sui comportamenti dalla morte della moglie e delle incongruenze del suo racconto sul ritrovamento dei vestiti della stessa. Gli inquirenti dicono che l'avviso di garanzia è un atto dovuto, probabilmente legato ai risultati dell'autopsia sui resti di Elena Ceste.

Ma come ha reagito il marito?

Elena Ceste: la reazione di Michele Buoninconti all'avviso di garanzia

Michele Buoninconti si è mostrato stupito e rabbioso. Ha chiesto com'è possibile che sia indagato se non ci sono prove che sia stato lui ad uccidere la moglie. L'accusa mossa contro di lui è di omicidio e occultamento di cadavere. Sembra che ancora la procura non abbia una chiara idea di come si possano essere svolti i fatti, per cui si attendono i risultati delle indagini per capire qualcosa di più. Nel frattempo l'autopsia sul cadavere della povera Elena continua. Cosa sarà successo alla donna? Il disagio psicologico ed emotivo che è emerso dai racconti di parenti e amici, ha qualcosa a che vedere con la sua tragica fine?

Oppure bisogna concentrare le indagini sui due uomini con cui la donna aveva contatti via chat? È vero che aveva tradito il marito?

Elena Ceste: perché il marito è ambiguo?

I primi a sospettare di Michele Buoniconti, sono proprio i suoi parenti. Diversi mesi fa alcuni hanno espresso dubbi sull'uomo e sul ruolo che avrebbe avuto nella sparizione di Elena Ceste.

Il giorno della sua scomparsa, i vestiti che ha portato in caserma erano puliti ed asciutti. Già allora i carabinieri avevano fatto notare che la cosa era alquanto strana. Ma adesso che il cadavere è stato ritrovato, lo è ancora di più. Elena avrebbe percorso nuda 1.200 metri in un sentiero? Secondo quanto rivelano i resti, il corpo potrebbe essere stato nascosto per mesi sotto arbusti. Se è vero, chi aveva interesse a farlo se non il suo assassino?