Prosegue la girandola di aggiornamenti riferita alla morte di Elena Ceste, la donna di Costigliole d'Asti ritrovata senza vita lo scorso ottobre. Le ultime notizie sul caso di Elena Ceste aggiornate ad oggi 19-02 si concentrano in modo particolare sulla dura presa di posizione da parte degli avvocati di Michele Buoninconti, il marito di Elena Ceste recluso dallo scorso gennaio nel carcere di Asti con l'accusa di aver commesso il delitto e di aver poi occultato il cadavere. Nella giornata di ieri i giudici del Tribunale del Riesame di Torino hanno ascoltato le arringhe di pm e difensori del Buoninconti, Chiara Girola e Alberto Masoero, che intercettati all'uscita dall'aula hanno affermato come il proprio assistito vada scarcerato: 'Non ci sono prove' hanno tuonato i due legali.

Pubblicità

Nel frattempo lui, Michele Buoninconti, ha consegnato il proprio dolore e la propria frustrazione ad una lettera diffusa dal quotidiano La Repubblica. Il marito di Elena Ceste si dice disperato per non aver potuto assistere ai funerali della moglie e cosa ancora più grave addolorato per il fatto che utilizzino i propri figli contro di lui. La decisione del Tribunale del Riesame di Torino che dovrà sentenziare se scarcerare l'uomo o meno è attesa per i prossimi giorni.

Ultime notizie Elena Ceste, news oggi 19-02: niente prove, Michele Buoninconti va liberato - 'Usano i miei figli contro di me'

Come sottolineato in apertura, le ultime news sull'omicidio di Elena Ceste aggiornate ad oggi 19 febbraio si concentrano in modo particolare sull'udienza tenutasi presso il Tribunale del Riesame di Torino che dovrà decidere se scarcerare o meno Michele Buoninconti, attualmente in galera con l'accusa di aver ucciso la moglie. Il pm contesta al Buoninconti di aver premeditato il delitto e vorrebbe poter utilizzare lo stralcio di un'intercettazione nella quale Michele rivolgendosi ad una delle figlie sottolinea come ci siano voluti '18 anni per raddrizzare' Elena. Che cosa intendesse dire con queste parole non è dato sapere, certo il tutto si potrebbe ricongiungere allo stato di 'oppressione' esternato dalla stessa Elena Ceste all'interno di alcuni messaggi recapitati tramite Facebook ad amici o conoscenti che si trovavano al di fuori della cerchia matrimoniale.



Le ultime notizie sull'omicidio di Elena Ceste riferite ad oggi 19-02 si concentrano però anche su un'altra possibile pista, quella che conduce al coinvolgimento di un uomo, un muratore di Castagnole Lanze che stando alla testimonianza resa da Michele Buoninconti infastidiva la moglie. Il marito di Elena giura addirittura di averne incrociato l'auto nei pressi dell'abitazione la mattina in cui denunciò la scomparsa di Elena Ceste, una pista che gli inquirenti vaglieranno nelle prossime ore. In attesa di sapere se tornerà in libertà o meno, Michele ha poi scritto una lettera nella quale evidenzia lo strazio di non aver potuto assistere al funerale della moglie: 'Ai funerali di Elena hanno cambiato la lettera di mio figlio per cancellare la parola papà, usano i miei figli contro di me' recita uno dei passaggi più accorati. A questo punto vorremmo coinvolgervi chiedendovi se secondo il vostro punto di vista Michele Buoninconti andrebbe scarcerato o meno: dateci un giudizio commentando il pezzo qui sotto! Se desiderate rimanere informati vi invitiamo invece a cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.