Non si ferma la strategia mediatica dell'Isis: è spuntato un altro video-shock che sta letteralmente terrorizzando l'Occidente. Si tratta di un audio-messaggio nel quale Abu Muhammad al-Adnami, ovvero colui che è considerato unanimemente il portavoce dell'Isis, minaccia di distruggere i luoghi simboli dell'Occidente. La notizia è stata riportata dall'Ansa e da altre fonti molto autorevoli, come il Messaggero ed il Sole 24 Ore. Occorre puntualizzare che era da settimane che il portavoce dello Stato Islamico non diffondeva un video-messaggio sul web.

Ma vediamo di entrare nel dettaglio della notizia, che sta circolando sempre di più in rete. 

Isis, minacce all'Occidente: 'Prima di Roma distruggeremo Parigi: faremo esplodere Tour Eiffel, Casa Bianca e Big Ben' 

Davvero agghiacciante il messaggio diffuso nell'audio-messaggio da Abu Muhammad al-Adnani, il portavoce dell'Isis: "Prima di Roma vogliamo distruggere Parigi: faremo esplodere la Torre Eiffel, il Big Ban e la Casa Bianca". Il video, nelle intenzioni dei militanti dell'Isis, vuole essere una risposta alle "provocazioni" degli Stati Uniti e del mondo occidentale, che vorrebbero impadronirsi delle basi militari dello Stato Islamico, come afferma il portavoce Abu Muhammad al-Adnani, uno dei più stretti consiglieri del califfo al Baghdadi.

A scovare l'ennesimo video-messaggio dello Stato Islamico è stato ancora una volta il sito Site Intelligence Group, che monitora in ogni istante i movimenti dei jihadisti. Davvero sconvolgente il riferimento a quelli che nell'immaginario collettivo sono in simboli del mondo occidentale, ovvero la Torre Eiffel, la Casa Bianca e il Big Ben, siti visitati ogni giorno da migliaia di persone. Il pericolo di una "guerra santa" esiste, ormai non si può negarlo: la situazione non è assolutamente da sottovalutare, dato che uno degli scopi primari del video è quello di confermare al mondo l'alleanza dell'Isis con i terroristi nigeriani della cerchia di Boko Haram, che hanno deciso di sposare la causa dei jihadisti, schierandosi apertamente contro l'Occidente.

Lo Stato Islamico non sta perdendo terreno, come alcuni media hanno scritto nelle ultime ore: l'Isis lancia quotidianamente appelli perchè i "lupi solitari" si alleino contro il mondo occidentale. Dopo la strage di Charlie Hedbo occorre la massima allerta.

Segui la nostra pagina Facebook!