Stanno proseguendo a ritmo incessante le indagini per cercare di scoprire la verità sul duplice omicidio di Pordenone, avvenuto il 17 marso scorso nel parcheggio del Palazzetto dello Sport "Crisafulli". Si tratta di un caso molto complesso; gli inquirenti, infatti, hanno tantissimi dubbi per quanto riguarda il movente. Chi ha assassinato Teresa Costanza e Trifone Ragone? E soprattutto: perchè? Le ultime news provegono dal settimanale "Giallo", che si sta occupando molto a fondo del caso; secondo il giornale, gli inquirenti si starebbero concentrando su una nuova pista. Vediamo tutte le indiscrezioni.

Spunta una nuova ipotesi: ecco tutti i dettagli

Secondo le indiscrezioni riportate dal settimanale "Giallo", Trifone Ragone e Teresa Costanza sarebbero stati assassinati per vendetta.

Sarebbe questa la nuova ipotesi sulla quale gli inquirenti lavorerebbero ormai da giorni. Gli investigatori stanno cercando di fare luce sulla vita privata dei due fidanzati, che erano soliti frequentare locali notturni, tanto che si facevano chiamare con dei nomi d'arte. La nuova ipotesi è che Trifone Ragone e Teresa Costanza sarebbero stati uccisi da un uomo che sarebbe stato rifiutato da parte della ragazza. Il killer sarebbe dunque legato all'ambiente della malavita. La dinamica dell'omicidio, secondo l'ipotesi del settiamale "Giallo", sarebbe semplice: l'uomo innamorato di Teresa (e rifiutato) avrebbe aggredito i due fidanzati,Trifone avrebbe cercato di difendere la ragazza e il killer avrebbe ucciso a freddo i due. L'attenzione degli inquirenti si starebbe dunque spostando su Teresa Costanza; sarebbe stata lei il primo obiettivo del killer.

I migliori video del giorno

Nella fase iniziale delle indagini, invece, gli investigatori avevano ipotizzato che il bersaglio principale dell'assassino fosse stato Trifone Ragone. In ogni caso, il dubbio rimane, tanto che gli inquirenti stanno continuando a puntare la loro attenzione sugli ambienti frequentati da Trifone, ovvero la caserma e la palestra. Il caso resta comunque molto complesso, dato che i quattro super testimoni hanno dato versioni tra loro contrastanti.