Giungono news molto importanti sul delitto di Pordenone, avvenuto lo scorso 17 marzo nei pressi del Palazzetto dello Sport 'Crisafulli'. Negli ultimi mesi gli inquirenti hanno valutato tutte le piste possibili, ma senza arrivare a scoprire la verità; chi ha ucciso Trifone Ragone e Teresa Costanza, una delle coppie più belle della citta'? Nella prima fase delle indagini si è pensato a un delitto passionale: Trifone Ragone avrebbe amato la figlia di un uomo molto pericoloso, forse un boss mafioso, e sarebbe stato punito.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Nella seconda fase delle ricerche, invece, gli inquirenti hanno spostato la loro attenzione su un presunto stalker di Teresa Costanza, ma la verità non è ancora saltata fuori.

Non bisogna, comunque, dimenticare la rivelazione che Trifone Ragone fece al padre pochi giorni prima di morire: 'Papà, ho un problema...'. A cosa si riferiva il sottufficiale? Ma la svolta potrebbe essere molto vicina; secondo il sito 'Urbanpost', infatti, potrebbero essere le nuove tecnologie a dare una notevole spinta alle indagini. Ecco tutti i dettagli sulle ultime indiscrezioni. 

Ultime notizie delitto di Pordenone: la verità è vicina?

I genitori di Trifone Ragone non si danno pace, e vogliono assolutamente scoprire la verità su quanto accaduto lo scorso 17 marzo; per questo motivo, hanno contatto la nota criminologa Roberta Bruzzone, la quale ha incaricato il suo consulente informatico, Simone Bonifazi, di eseguire la mappatura delle celle telefoniche nei pressi del luogo del delitto, ovvero la palestra 'Crisafulli' di Pordenone.

I migliori video del giorno

Le richerche sono condotte con lo 'Sky Hunter', una nuova tecnologia che si è dimostrata decisiva per scoprire nuovi dettagli nell'ambito del noto caso di Melania Rea. Il dispositivo permette la raccolta di un'enorme quantità di dati, attraverso i quali si potrà scoprire se uno dei testimoni interrogati ha mentito. Nel caso in cui il killer, che, a quanto pare,  sarebbe un professionista, avesse avuto un cellulare con sè, potremmo andare incontro alla svolta decisiva. L'assassino, infatti, potrebbe avere pedinato Trifone Ragone e Teresa Costanza nelle ore precedenti l'omicidio.