Ci si attendeva un momento di grande dolore e così è stato. Veronica Panarello, in carcere dallo scorso novembre con l’accusa di aver assassinato il figlioletto Loris Stival, ha usufruito del permesso concessole dalla Procura di Ragusa per recarsi al cimitero e poter così finalmente piangere sulla tomba di Loris. Le ultime news sull’omicidio di Loris Stivalaggiornate ad oggi 11 agostosi concentrano dunque sul permesso concesso alla donna ma si focalizzano anche sulle ultime indiscrezioni che trapelano dalla Procura siciliana, stando alla quale la donna non fa altro che mentire. Accasciata sulla tomba del figlio, Veronica ha giurato che scoprirà chi è stato.

‘E’ stato un momento molto difficile’ ha commentato il legale Francesco Villardita.

Novità omicidio Loris Stival oggi 11 agosto: Veronica Panarello piange sulla lapide del figlio ma per la Procura sa solo mentire

La data comunicata dalla Procura di Ragusa per consentire a Veronica Panarello di recarsi in visita presso la tomba del figlio Loris era quella del 7 agosto. Sin dalla mattina la polizia ha presidiato il cimitero di Santa Croce per evitare l’accalcarsi di giornalisti e semplici curiosi ed è proprio in questo clima che la donna ha potuto finalmente rendere omaggio alla memoria del figlioletto. Le ultime news sulla morte di Loris Stival aggiornate ad oggi 11 agosto si rifanno dunque al permesso concesso a Veronica Panarello, accusata di aver commesso il delitto per mezzo di alcune fascette da elettricista.

‘Scoprirò chi è stato’ ha urlato alla fine della propria visita Veronica, che appena giunta in loco ha depositato un mazzo di fiori, girasoli gialli e rose rosse, che le era stato portato dal padre, Francesco Panarello. Gli ordini della Procura erano tassativi e sono stati rispettati: Veronica non ha parlato con nessuno se non col proprio legale, avrebbe potuto avvicinarsi anche ai propri familiari ma alla fine non si è presentato nessuno.

La donna è stata lasciata da sola come del resto già accaduto nel corso di tutta la vicenda giudiziaria che l’ha vista coinvolta. A breve riprenderà il consueto iter di indagini, un procedimento che stando alla Procura di Ragusa ruoterà tutto attorno alle ‘bugie di Veronica’. Se desiderate rimanere aggiornati su questa e altre vicende di cronaca nera vi invitiamo a cliccare il tasto ‘Segui’ posto in alto a sinistra a fianco al nome dell’autore.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!