Debbie Reynolds stava occupandosi della cerimonia funebre della figlia Carrie Fisher quando si è sentita male ed è stata subito soccorsa e portata in ospedale, ma poco dopo se ne è andata per sempre. Negli ultimi tempi mamma e figlia erano molto legate, apparivano in pubblico insieme e in occasione del seguito del film "Guerre Stellari", avevano firmato insieme autografi ed erano stare ritratte in molti scatti. La morte di Carrie ha provocato a Debbie un dolore così forte da farla morire di crepacuore.

Morire poco tempo dopo una persona a cui si è molto legati non è un evento straordinario, si tratta di una vera e propria sindrome che ha anche un nome preciso: la sindrome di Taotsubo.

Capita a persone comuni ma anche a personaggi famosi, ricorderete Sandra Mondaini morta pochi mesi dopo Raimondo Vianello, Giulietta Masina che se ne è andata poco tempo dopo Federico Fellini per fare solo qualche nome.

Un dolore troppo grande

E' toccato anche Debbie Reynolds con i suoi 84 anni. Le persone che le erano vicine hanno tutte confermato che Debbie era fuori di se da quando la figlia aveva avuto un arresto cardiaco mentre era in volo da Londra a Los Angeles, per poi morire la mattina del 27 dicembre. Al momento dell'emergenza medica, la Reynolds stava occupandosi delle esequie di Carrie, voleva che venisse seppellita nello stesso posto dove sarebbe andata anche lei. Il figlio, confermando la morte della madre, e ha detto che le sue ultime parole sono state: 'Voglio solo stare con Carrie'.

I migliori video del giorno

La fidanzata d'America

Debbie Reynolds ha avuto una brillante carriera artistica, era diventata la fidanzata d'America quando, ancora giovanissima, interpretò il ruolo di protagonista in 'Singin' in the Rain' il musical di Gene Kelly, ma nel 1964 fu un altro celebre musical a regalarle la nomination all'Oscar, in "Voglio essere amata in un letto d'ottone" Debbie interpretò mirabilmente il suo personaggio. La sua vita privata non fu molto fortunata, Il divorzio da Eddie Fisher fece molto scalpore alla fine degli anni 50, il marito la lasciò per sposare la bellissima Elizabeth Taylor, la sua migliore amica e da questo dolore lei non si riprese mai.