Berlino - Lunedì sera un tir si schianta contro il mercatino di Natale di Berlino uccidendo 12 persone e lasciando molti feriti. La cancelleria Angela Merkel ha detto che "il mercatino è stato il bersaglio di un attacco terroristico e che le autorità stanno indagando se l'attentatore è un rifugiato o un migrante".

La Merkel, vestita di nero, ha fatto una breve apparizione ai media dicendo che era "scossa, inorridita e profondamente triste".

Pubblicità
Pubblicità

L'attentato al Mercato

Un autocarro pesante ha saltato il marciapiede intorno alle 20:00 nei pressi della chiesa Kaiser Wilhelm Memorial Church, un luogo simbolico per tutta Berlino la cui guglia, rovinata per colpa delle bombe della Seconda Guerra Mondiale, è stata volutamente lasciata cosi com'è senza essere riparata.

La polizia in seguito hanno arrestato un uomo vicino alla scena sospettato di essere alla guida del camion in mezzo alla folla.

Pubblicità

Il quotidiano tedesco Die Welt, citando fonti della polizia non identificate, che il sospetto in custodia era un migrante 23 anni dal Pakistan, noto alla polizia . Secondo il giornale, è arrivato in Germania nel mese di febbraio dai Balcani.

Alla ricerca di indizi circa l'aggressore e il motivo dell'attacco, la polizia speciale tedesche ha condotto una ricerca presso il rifugio dei profughi all'aeroporto di Tempelhof.

La polizia di Berlino ha fatto un appello a chi era al mercato di Natale o nelle vicinanze Lunedì notte, per inviare loro video o fotografie riguardanti l'attentato e ad astenersi dal pubblicare il materiale sui social media.

Heiko Maas, il ministro della Giustizia federale, ha detto, martedì, che gli eventi "non solo ha colpito Berlino proprio nel suo cuore, ma tutti noi ha colpito."

Camion dirottato

ll camion che ha fatto irruzione nel mercato di Natale apparteneva ad una società polacca, e delle ricerche hanno condotto che il camion è stato dirottato e poi utilizzato per l'attentato.

La rivista Focus ha pubblicato un rapporto sul suo sito citando il ministro degli interni di Stato di Brandeburgo, Karl-Heinz Schröter, che una delle persone trovate morte al mercato, è stata sparata e non investita dal camion; aggiungendo che il pilota polacco che guidava il camion non è l'attentatore ma una vittima.

Frauke Petry del Partito Alternativo per la Germania ha detto, in un comunicato, che "la Germania non è più al sicuro", e che sta alla Merkel " il dovere di dirlo".

Pubblicità

L'attentato ha catturato l'attenzione di Cyril Leteui, che era in visita a Berlino da Bordeaux. "E 'proprio come Nizza," ha detto. "Abbiamo visto questo in Francia".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto