Continua a non cessare il numero di incidenti stradali che stanno ultimamente accadendo sempre di più sulle nostre carreggiate italiane. A perdere la vita questa volta è stata un’anziana donna di sessantasei anni: quest’ultima, in sella alla propria bicicletta, è stata travolta da un’automobile condotta da un uomo di origini straniere mentre transitava lungo la strada intorno alle ore quattordici.

Le dinamiche

L’improvvisa tragedia è avvenuta esattamente in Borgo San Giovanni, vicino la località di Chioggia (VE). Qui, poco prima delle ore quindici di lunedì 5 giugno, un’anziana signora di sessantasei anni stava transitando all’altezza del supermercato Eurospar. Qui la tragedia: una Renault Scenic, la quale era condotta da un cittadino straniero di Chioggia di origini bengalesi, ha avuto un brusco impatto con una Land Rover che stava transitando in direzione centro storico.

In quel momento infatti il conducente del secondo veicolo citato, dopo aver fatto scendere la propria moglie alla fermata Actv, ha effettuato una inversione a U che si è rivelata fatale. Lo scontro tra le auto è stato inevitabile, con il primo veicolo citato che è andato di conseguenza a colpire la vittima in questione, ovvero Catia Mori, cercando di evitare la brusca manovra della seconda automobile.

Il corpo della vittima, in seguito al terribile impatto avvenuto, è stato scaraventato per circa venti metri lungo la strada. La ricostruzione delle dinamiche dell’incidente sarebbe ancora al vaglio della polizia locale che sta effettuando le indagini ancora adesso ascoltando le testimonianze di alcune persone presenti in quel momento sul luogo del triste accaduto.

I soccorsi

In seguito al grave incidente occorso alla donna, è stato tempestivo l’arrivo dell’autoambulanza.

L’arrivo di quest’ultima tuttavia si è rivelato completamente inutile: la signora infatti è deceduta praticamente sul colpo senza lasciare speranza alcuna di poterla salvare. Sul posto è intervenuta anche la Polizia Locale assieme ai Vigili del Fuoco, che hanno provveduto a ripristinare con ordine il traffico sulla carreggiata dopo qualche ora. Inoltre anche nella zona della malinconica vicenda sono arrivati pochi minuti dopo anche il marito della donna assieme ai suoi figli.

Questi ultimi hanno solamente potuto dare l’ultimo saluto a Catia Mori per la quale non c’è stato nulla da fare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto