La bufera e la forte nevicata di questa notte ha già portato le prime conseguenze sull'Appennino abruzzese. Sono momenti delicatissimi quelli che si stanno vivendo a Campo Felice, località situata sul massiccio del Gran Sasso. Una valanga ha interessato l'area situata tra due comuni, quelli di Lucoli e di Rocca di Cambio, entrambi in provincia de L'Aquila. Al momento del distacco, la massa di neve con un fronte di circa cento metri ha coinvolto due sciatori che in questo momento risultano dispersi.

Prime ricerche

L'elicottero del 118 ha iniziato a sorvolare la zona con a bordo gli uomini del Cnsas, il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino, e stanno monitorando la situazione cercando di capire se eventualmente ci sono persone sepolte sotto la neve. La zona interessata si trova nelle vicinanze degli impianti sciistici di Campo Felice, una località molto frequentata in questo periodo e specialmente oggi che è domenica. Dalle prime ricostruzioni, la valanga non dovrebbe aver interessato le piste da sci, ma la situazione è in aggiornamento poichè la forte nevicata di questa notte ha portato moltissima neve fresca anche a ridosso degli impianti sciistici.

Un incubo che ritorna

Si tratta di un momento molto delicato e seguiranno aggiornamenti a riguardo. Ricordiamo che lo scorso anno in abruzzo le forti nevicate causarono moltissimi disagi, che si aggiunsero a quelli provocati dal terremoto. Le abbondanti nevicate lasciarono paesi interi sepolti sotto la neve e ci furono black-out anche di parecchi giorni mentre la terra continuava a tremare. Ma l'episodio eclatante rimane quello del 18 gennaio 2017 quando una slavina, distaccatasi da una cresta sovrastante, investì e distrusse l'Hotel rigopiano Gran Sasso resort causando ventinove vittime e undici feriti miracolosamente portati in salvo anche diversi giorni dopo l'accaduto.

La località Rigopiano, situtata nel comune di Farindola, è stata al centro dell'attenzione per moltissimi mesi a causa del ritardo dei soccorsi e per la lentezza con la quale furono messi in moto. L'inchiesta per accertare le responsabilità del disastro sono tuttora in corso. La valanga di Rigopiano viene considerata ancora oggi una delle tragedie più gravi a livello nazionale. Per quanto riguarda il fenomeno delle valanghe che investe costantemente il territorio abruzzese, si tratta in assoluto della più grave in Italia dal 1916 e in Europa dal 1999.

Segui la nostra pagina Facebook!