Recentemente Macerata è stata scossa da una sparatoria in centro. Tale sparatoria ha visto come protagonista un ragazzo di ventotto anni, Luca Traini, e come bersagli diversi immigrati di origine africana. Stando a quanto riportano le cronache locali e nazionali, ben sei sono stati feriti e lo stesso Traini è stato arrestato subito dopo il fatto. Il tragico episodio è stato condannato da tutti i vertici istituzionali e dalla stragrande maggioranza delle forze politiche di destra e di sinistra, e come al solito non sono mancate le polemiche.

Tra queste, quella relativa al passato di candidato locale per la Lega Nord dello stesso Traini.

Saviano: 'Salvini è il responsabile morale della sparatoria di Macerata'

Il breve trascorso leghista di Traini è stato alla base delle diverse critiche che vi sono state contro il segretario del partito Matteo Salvini. Tali critiche si sono aggiunte alle accuse, sempre rivolte al segretario nazionale del partito della destra populista, di essere in qualche modo responsabile del clima di tensione che ha portato alla recente sparatoria di Macerata.

Tali dure prese di posizione sono arrivate da alcuni esponenti della sinistra, come il leader del partito 'Liberi & Uguali' Pietro Grasso, e da personalità come lo scrittore Roberto Saviano.

Lo stesso Saviano ha scritto su Twitter che Salvini, oltre ad essere 'mandante morale', è ormai anche un 'pericolo per la democrazia' e ha sostenuto che chi non se ne rende conto sta distruggendo il futuro dell'Italia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini

Salvini: 'La sparatoria di Macerata è colpa dell'insicurezza sociale'

Come già ricordato, il tragico fatto di Macerata è stato condannato da quasi tutte le forze politiche, compresa la stessa Lega Nord e il suo segretario nazionale Matteo Salvini. Come riportato da un articolo pubblicato su 'Repubblica', Salvini ha sostenuto che chiunque commetta atti di questo genere è un delinquente e va condannato senza se e senza ma, a prescindere dal suo colore della pelle o da altri fattori.

Inoltre, il politico leghista ha affermato che la sparatoria di Macerata è stata causata dal forte clima di tensione e insicurezza che sta interessando l'Italia.

Oltre a ciò, Matteo Salvini ha anche dichiarato che risulta evidente che tale clima di disagio deriva dall'attuale immigrazione di massa incontrollata, un'immigrazione incontrollata che 'può portare allo scontro sociale'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto