Una foto che è diventata letteralmente virare sui social, facendo il giro del mondo, immortala un piccolo bambino nato tra le acque del mar rosso. Potrebbe sembrare una tra le tante Fake News ma non lo è: una donna ha deciso di dare il proprio bambino alla luce in mare. Le foto sono state scattate e messe in rete da Dahab, una donna che affacciandosi dal balcone ha notato la singolare scena. La notizia ha destato molta sorpresa poichè è una cosa insolita assistere ad un parto in mare.

Parto in mare: le incredibili foto dell'accaduto

La donna, che ha sconvolto il web con il suo parto in mare, proviene dalla Russia.

Nel corso dell'incredibile parto pare che fossero presenti non solo il marito ed il fratello ma anche un medico che l'ha assistita durante il delicato momento. La presenza del dottore ha fatto pensare a molti che l'evento fosse stato già da tempo programmato. Secondo quanto raccontato da chi ha assistito alla scena, pare che la donna si sarebbe tuffata, con il pancione, nelle acque del Mar Rosso per poi riemergere con in braccio il bambino. Le foto del padre e del fratello mentre tengono il neonato in braccio sono diventate virali sul web. Il piccolo aveva ancora il cordone ombelicale attaccato alla madre mentre venivano scattate le immagini diventate famosissime su internet.

Parto nel Mar Rosso: non è la prima volta

A quanto pare, nonostante questo gesto abbia stupito molte persone, non è la prima volte che qualche donna sceglie di dare alla luce il proprio bambino in mare. Infatti, questa pratica insolita ha anche un nome preciso, ovvero seabirth (dall'inglese 'nascita in mare'). Inoltre, nel 2016 anche un'altra coppia aveva scelto di mettere in atto questa pratica, facendo nascere il proprio figlio a Putyatin Island.

Una coppia del luogo era, così, stata immortalata da un fotografo mentre erano intenti a far nascere il piccolo. Anche in quel caso le foto dell'evento avevano sconvolto il web ed erano diventate virali. Inutile dire che, dopo le foto del parto nel Mar Rosso, il web si sia diviso. Molti sostengono che sia davvero pericoloso e molte donne hanno anche sostenuto che un momento delicato come il parto richiede concentrazione e comodità, due cose che non si potrebbero mai trovare in mare. Altri utenti del web hanno, invece, accolto molto bene la notizia affermando che potrebbe essere una pratica interessante e che potrebbe giovare sia alla partoriente che al bambino.