Notte drammatica ad Atene: diversi incendi si sono sviluppati nelle scorse ore nella capitale della Grecia. I media locali parlano di oltre 50 morti e di almeno 150 feriti, ma è un bilancio destinato a peggiorare nelle prossime ore. Le autorità greche hanno dichiarato lo stato di emergenza e hanno già chiesto l'aiuto dell'Unione Europea.

Notte drammatica ad Atene: incendi causano oltre 50 morti e centinaia di feriti

Continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime dei roghi che da ieri sera stanno assalendo Atene. Nelle prime ore si parlava di 24 morti, ora i media riferiscono che il bilancio è salito a oltre 50 vittime.

La Croce Rossa ha fatto sapere di aver rinvenuto i corpi di 26 persone nella zona vicine a Rafina, cittadina sulla costa ad est della capitale greca. I feriti sarebbero oltre 150, alcuni di loro in gravi condizioni e ricoverati nei vari ospedali della città. Secondo quanto riportato dai media locali la zona critica, dove sono stati rinvenuti diversi corpi, è quella nella fascia tra il porto di Rafina (a sud di Atene) e quella di Nea Makri (dieci chilometri più a nord) dove sono presenti due grandi foreste. Si tratta di un'area molto estesa dove, nelle ultime ore, si sono diffusi diversi focolai anche a causa del vento che rende molto difficile il lavoro dei vigili del fuoco. La Protezione civile aveva lanciato un appello alla popolazione nei pressi dei focolai, ordinando di evacuare le abitazioni: 'La situazione è critica' aveva anticipato un portavoce.

Sono almeno 300 i pompieri al lavoro [VIDEO] in queste ultime ore, nelle prossime ne arriveranno altri per riportare la situazione alla normalità.

Roghi ad Atene, i turisti cercano la fuga via mare: chiesto lo stato di emergenza

Un inferno di fuoco. La situazione nella periferia di Atene [VIDEO] resta caotica, i roghi stanno ancora devastando le pinete che circondano la capitale greca: centinaia le case distrutte, con migliaia di turisti che nelle scorse ore sono fuggiti sulle spiagge per cercare la via della salvezza anche sulle imbarcazioni attraccate al porto. I venti continuano a spirare oltre i 60 km/h, mentre le temperature salgono oltre i 40 gradi. La Grecia ha già chiesto all'UE lo stato di emergenza. Il premier, Alexis Tsipras, ha interrotto il suo viaggio in Bosnia per fare ritorno ad Atene: "Sono stato informato di una situazione molto difficile nell'Attica, la regione di Atene, tutte le forze sono state mobilitate", ha dichiarato in tv il premier greco.