Taranto, bimbo di 9 anni morto in seguito ad uno schianto con la sua minimoto contro un muretto. Il protagonista della disgrazia [VIDEO] è Giuseppe, deceduto fra le province di Brindisi e Taranto, per un incidente davvero terribile avvenuto il 27 agosto. La moto che si è schiantata contro un muro di recinzione era guidata dal cugino più grande di qualche mese. Sul posto, dopo l'incidente, è arrivata un'ambulanza del 118 che ha portato i due all'ospedale, nel quale però il più piccolo è arrivato già morto. Il grave sinistro è avvenuto precisamente in contrada Pezze Mammarelle, che si trova nei pressi di Martina Franca.

Taranto: Giuseppe e il cugino si schiantano con la loro minimoto

Un familiare dei due ragazzini li stava ospitando nella sua villa, ed è stato proprio quest'ultimo il primo a comprendere che si era verificata una tragedia.

In loco, dopo aver ricevuto la richiesta di soccorso, sono arrivate le forze dell'ordine di Martina Franca, capitanate da Francesco Salmeri, lo stesso che ha avviato le indagini nel tentativo di accertare la causa dell'incidente, chiarire le dinamiche, ed eventualmente capire a chi debbano essere addossate le responsabilità. Il piccolo deceduto non aveva infatti alcuna protezione, essendo sprovvisto di casco, al contrario invece del cugino, che ne aveva uno sul capo. Altro punto da chiarire è come mai i due avessero fra le loro mani una minimoto di 80 cc di cilindrata, adesso sottoposta a sequestro e nelle prossime giornate esaminata da chi di dovere, incaricato ed autorizzato ovviamente dal Tribunale di Taranto.

Bimbo di nove anni muore in seguito ad un incidente

I familiari del piccolo deceduto sono ovviamente sotto choc, specie perché si trovavano distanti dal loro piccolo al momento dell'incidente.

Una semplice passeggiata in moto con il cugino, per le campagne di Martina Franca, si è trasformata in una tragedia, che potrebbe nelle prossime ore far registrare - la speranza è ovviamente quella che ciò non succeda - anche il decesso dell'altro bimbo, che si trova ancora in gravi condizioni in ospedale, a Brindisi. Se il piccolo uscirà indenne dalle sale del nosocomio, al tempo opportuno, verrà sentito dalla polizia, che desidera chiarire la dinamica della tragedia, avvenuta in una zona sprovvista di qualsiasi tipo di tecnologia, come potrebbero essere le telecamere [VIDEO]di sorveglianza. Nelle prossime ore verranno rivelati i dettagli sul funerale del piccolo Giuseppe.