Paura ed apprensione a Vigonza, comune a nord-est di Padova. Da mercoledì 5 novembre si sono perse le tracce di Carlotta, una ragazzina di soli 13 anni. La giovane è uscita per recarsi a scuola (frequenta la prima superiore nella vicina Mirano, in provincia di Venezia), ma in classe non è mai arrivata. I genitori, non vedendola rientrare, hanno subito lanciato l'allarme [VIDEO] e denunciato la sua sparizione ai carabinieri.

La scomparsa

Carlotta Mondelli, mercoledì, come ogni mattina è uscita con il padre.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

L'uomo, come d'abitudine, l'ha accompagnata a Santa Maria di Sala, dove la ragazzina prende il bus che la porta a Mirano, a scuola. Come riportato da alcuni ragazzi che erano con lei alla fermata, la giovane è salita sul pullman, ma forse è scesa prima di raggiungere il suo istituto.

Infatti i compagni e gli insegnanti non l'hanno vista in classe, e la sua assenza è stata regolarmente segnata sul registro elettronico.

Quella mattina, Carlotta, capelli lunghi ed occhi scuri, indossava un bomber di colore nero, scarpe di marca Puma anch'esse nere, ed aveva con sé uno zainetto nero e azzurro.

L'appello dei genitori

I genitori di Carlotta, non vedendola rientrare, mercoledì pomeriggio sono corsi a Mirano: giunti a scuola, però, hanno solo potuto appurare che la ragazza non si era presentata in classe.

Dopo aver sporto denuncia ai carabinieri della caserma di Pionca (frazione di Vigonza), i familiari hanno lanciato un accorato appello e diffuso una sua fotografia sui social: "Aiutateci a ritrovarla" hanno scritto, aggiungendo i numeri da contattare in caso si fosse in possesso di informazioni utili.

Carlotta non ha con sé il cellulare e neppure soldi. Secondo gli investigatori, però, potrebbe essersi allontanata volontariamente. Infatti, stando a quanto riportato da TGR Veneto, la giovane avrebbe lasciato dei bigliettini in cui chiedeva di non essere cercata. Nelle ultime ore ci sono stati degli avvistamenti [VIDEO]che, però, non hanno trovato riscontro.

"Siamo disperati", ha affermato la zia a "Venezia Today". Nessuno, in casa, riesce a spiegarsi cosa abbia potuto spingere Carlotta ad allontanarsi all'improvviso. La giovane, infatti, non aveva problemi a scuola, era tranquilla, usciva poco e, almeno secondo quanto sostenuto dai parenti, non aveva "nessuna amicizia strana". Inoltre non era iscritta ad alcun social.

Qualche mese fa, però, in famiglia c'era stato un grave lutto, e anche Carlotta ne aveva sofferto: il nonno Mauro Mondelli, 74 anni, era rimasto vittima di un incidente stradale tra Noventa e Stra.