Il maltempo continua a flagellare l'Italia e da nord a sud diverse sono le situazioni di disagi e emergenza: in Liguria alcune frane hanno costretto circa 127 persone a lasciare le loro abitazioni, mentre 347 sono rimaste isolate, a Reggio Calabria le strade risultano inondate dall'acqua col livello dell'acqua che arriva fino alle ruote della autovetture. Fino a domani è stata diramata l'allerta rossa per tutto il Piemonte: sorvegliato speciale è il Po, anche se le autorità locali hanno assicurato che il livello del fiume sarà inferiore rispetto alla piena del 2016.

Attenzione speciale anche per Genova e le province di Imperia e Savona, disagi registrati anche nella circolazione dei trasporti.

Maltempo da nord a sud

Le piogge continue degli ultimi giorni sembrano aver provocato diversi problemi in tutta Italia. Le immagini di alluvioni e frane provenienti da nord a sud del Paese continuano a circolare sui social network. Alcune regioni al momento registrano vari stati di criticità.

A Reggio Calabria è in corso una versa e propria inondazione lungo le strade della città.

Il livello dell'acqua avrebbe raggiunto l'altezza delle ruote delle vetture. Le autorità raccomandano ai cittadini di non lasciare le proprie abitazioni fino al prossimo avviso. Al nord la situazione risulta ancor di più problematica. Una frana in Liguria ha costretto 127 persone ad abbandonare le proprie case, mentre circa 374 sono rimaste isolate. L'allerta rossa è stata lanciata a Genova e nelle province di Imperia e Savona; sempre per il rischio di smottamento, è stata chiusa l'autostrada A10 Genova-Ventimiglia tra Varazze e Arenzano in direzione del capoluogo.

L'azienda dolciaria Ferrero ad Alba (Cuneo) ha fermato in via precauzionale le linee produttive: la struttura produttiva si erge vicino il fiume Tanaro che nel 1994 causò diversi danni all'azienda. In Piemonte le autorità rassicurano che le aree a maggior rischio esondazioni "sono monitorate e presidiate costantemente".

Disagi nei trasporti

Alcuni paesi dell'Alessandrino sono rimasti isolati per diverse ore e circa 60 persone sono state costrette a lasciare la loro abitazione.

Inoltre, l'Autostrada A5 che collega il Piemonte e la Valle d'Aosta è stata chiusa. Il timore riguarda la presenza di una frana che potrebbe presumibilmente scivolare a valle e la presenza di esondazioni di alcuni torrenti.

Sospesa anche la circolazione dei treni tra le località Acqui Terme (Alessandria) e San Giuseppe di Cairo (Savona) e sulla Alessandria-Casale Monferrato/Torreberetti. Rinviate le partite di calcio della Lega Dilettanti, alcuni tornei giovanili e diverse manifestazioni programmate per le prossime ore.

Novità video - Maltempo, allagamenti in Calabria
Clicca per vedere
Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Segui la nostra pagina Facebook!