Angelo Borrelli, capo della protezione civile, ha reso noto il risultato del secondo tampone per il Coronavirus al quale si è sottoposto. Borrelli si è sottoposto all'esame dopo aver accusato dei sintomi influenzali riconducibili al Covid-19, come i decimi di febbre.

Borrelli si è sottoposto al doppio tampone come prassi

Ad allertare ulteriormente Angelo Borrelli, la scoperta della presenza di 12 casi di contagi per Coronavirus all'interno del dipartimento della protezione civile. Proprio per questo, si era sottoposto, qualche giorno fa, ad un primo tampone risultato negativo ed, in seguito, ad un secondo testa nella giornata di ieri, mercoledì 25 marzo.

I risultati del secondo test sono arrivati in queste ore, confermando fortunatamente l'esito negativo del tampone.

Nella giornata di ieri, in via precauzionale, Borrelli aveva anche disertato la conferenza stampa prevista per le ore 18, che doveva tenersi ugualmente con l'ausilio del direttore operativo Luigi D’Angelo e del direttore generale Agostino Miozzo, ma successivamente slittata per permettere anche a Borrelli di presenziare in questi giorni.

La protezione civile continuerà a garantire massima operatività

Attualmente, come riportato dal dipartimento della protezione civile, il capo della protezione civile presenta ancora un lieve stato influenzale e, proprio per questo, continuerà a lavorare da casa in smart working rimanendo in contatto costantemente sia con il comitato operativo che con l'unità di crisi.

Anche con Borrelli al momento "in panchina", la protezione civile continua a garantire massima operatività per fronteggiare l'emergenza in atto, come si può leggere ancora nella nota del dipartimento.

Il loro obiettivo è quello di garantire tutto il sostegno possibile al Paese in un momento così particolare,

Bertolaso ricoverato al San Raffaele

Non sono altrettanto positive le notizie che riguardano il predecessore di Borrelli, ovvero Guido Bertolaso. L'ex capo della protezione civile, chiamato da Attilio Fontana come consulente per l'ospedale In Fiera di Milano, si trova infatti ricoverato presso l'ospedale San Raffaele.

L'uomo è stato condotto presso la struttura nosocomiale nella serata di martedì.

Bertolaso, 70enne, era chiuso in casa sottoposto ad isolamento domiciliare dopo aver annunciato di esser risultato positivo al Coronavirus, ma non sembrava riscontrare miglioramenti per il suo stato febbrile, e proprio per questo è stato portato in ospedale al fine di trattare i suoi sintomi. Fortunatamente le sue condizioni non risultano essere particolarmente critiche, ed attualmente non è intubato.

Segui la nostra pagina Facebook!