Il Principe Carlo d'Inghilterra è positivo al Coronavirus. A darne la notizia è la testata britannica Mirror. L'uomo, 71 anni, aveva recentemente incontrato il Principe Alberto di Monaco, anche lui risultato qualche giorno fa positivo.

Le condizioni del Principe inglese non destano particolari preoccupazioni: ha sintomi definiti di "media intensità" e si troverebbe in questo momento in auto-isolamento in Scozia.

La Duchessa Camilla è negativa al tampone

A sottoporsi all'esame del tampone è stata anche la Duchessa Camilla: l'esito del suo test è stato, fortunatamente, negativo.

Anche la donna, moglie del Principe Carlo, si trova in auto-isolamento.

Secondo quanto comunicato, anche la Regina Elisabetta si troverebbe in questo momento in isolamento presso il castello di Windsor.

Il principe Carlo, secondo quanto viene fatto sapere da fonti a lui vicine, si troverebbe comunque in buone condizioni generali di salute e starebbe continuando a lavorare da casa. Questo comportamento sarebbe stato osservato già a partire da qualche giorno fa.

Il Principe Carlo il 10 marzo aveva incontrato il Principe Alberto di Monaco, primo reale in Europa a essere risultato positivo al virus.

L'ufficialità della sua positività era arrivata nella giornata di giovedì 19 marzo. Da qui l'ipotesi che abbia potuto contrarre il virus dal 'collega' del principato.

Principe Alberto di Monaco alla rivista People: 'Ho sintomi simil-influenzali'

Anche il Principe Alberto di Monaco ha rassicurato fin da subito sulle sue condizioni di salute e lo ha fatto rilasciando una intervista al rivista 'People': "Le mie condizioni generali di salute sono buone.

Ho casi simili a quelli che si hanno durante una influenza. Il mio caso appare, fortunatamente, essere di lieve entità. Il primo segno è stato il naso che colava. Ho avvertito anche la febbre (uno dei sintomi principali, ndr), ma sempre leggera. Non è mai salita molto. Ho anche un po' di tosse".

Il nobile ha poi fatto sapere di essere isolamento nel proprio palazzo e di continuare a lavorare da casa.

L'uomo si trova poi distante dal resto della sua famiglia, che allo scoppio dell'epidemia ha scelto di trasferirsi nella loro dimora di campagna. Tuttavia la preoccupazione sulla salute dell'uomo è rimasta comunque alta: "Sono molto attento a causa della mia storia clinica: qualche anno fa ho infatti combattuto contro una polmonite".

Infine il Principe monegasco ha ammesso che nei giorni precedenti era sempre stato molto attento alla propria igiene, al fine di prevenire il contagio, cosa che però evidentemente non è bastata: "Nelle scorse settimane ho cercato di essere il più cauto possibile. Disinfettavo spesso le mani e facevo tutte le altre cose che gli esperti consigliano.

Tuttavia la sicurezza non si può avere. Potrei averlo preso in qualsiasi momento negli ultimi dieci giorni. Non si può mai sapere".

Segui la nostra pagina Facebook!