Trascorrono i giorni e le ore ma purtroppo le vittime del Coronavirus sono ancora veramente troppe. L'ultimo decesso si è registrato nelle scorse ore in provincia di Parma, dove a perdere la vita questa volta è stato Fabio Cucinelli, un carabiniere di appena quarantanove anni. Secondo quanto si apprende dal sito Fanpage.it, infatti, l'uomo era un appuntato scelto con qualifica speciale, addetto al Nucleo Carabinieri dello stabilimento militare 'Ripristini e Recuperi del Munizionamento', che si è spento a seguito di alcune complicazioni causate dalla polmonite da covid-19. L'Arma dei carabinieri, dopo il decesso nei giorni scorsi del luogotenente Raffaele Palestra, purtroppo si trova costretta a piangere un altro suo servitore.

Tragedia a Parma: muore per il coronavirus un carabiniere

Il quarantanovenne pare fosse risultato positivo al coronavirus nelle scorse settimane ed era stato subito messo in cura. Purtroppo nelle ultime ore le sue condizioni di salute sono peggiorate, fino a provocargli purtroppo il decesso. L'uomo lascia così nel più grande dei dolori la sua compagna e un figlio. A diffondere la notizia della scomparsa è stato il Comando Generale, che ha voluto esprimere la vicinanza nei confronti dei famigliari di Fabio Cucinelli. Tramite i profili sui social network, si legge il pensiero dedicato ad un collega che è deceduto a causa del coronavirus, nel quale viene raccontato come il quarantanovenne abbia prestato servizio per quasi trenta anni e come da pochi mesi si fosse trasferito nel comune di Noceto, in provincia di Parma.

Il suo compito era quello di tutelare la sicurezza dello stabilimento militare.

Il messaggio di cordoglio del Comandante Generale

Il testo diffuso sui social conclude così: 'Il nostro compito, ora, sarà di coltivare la tua memoria, mettendo ancora più impegno nella nostra missione. Ciao Fabio'. Il Comandante Generale, invece, ha voluto esprimere la propria vicinanza alla famiglia, alla compagna della vittima e soprattutto a suo figlio, che in questo momento stanno soffrendo molto per la sua perdita.

Fabio Cucinelli era entrato a far parte dei carabinieri nel 1991, aveva lavorato per circa sei anni alla stazione di Busetto, per poi trascorrere diverso tempo a Salso Maggiore Terme e a Parma.

Morto un poliziotto nelle scorse ore per coronavirus: era siciliano e lavorava a Chicago

Il decesso di Fabio Cucinelli, purtroppo, è soltanto l'ultimo drammatico episodio che si è verificato nelle scorse ore.

Infatti, un'altra vittima di coronavirus interessa la comunità di Altavilla Milicia. A perdere la vita è stato Marco Di Franco, poliziotto cinquantenne in servizio a Chicago.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!