Un tragico indicente stradale avvenuto vicino a Perugia il 15 maggio ha strappato la vita a Daniele Ciappelloni, meccanico di 41 anni e appassionato di moto, molto conosciuto a Colle Umberto, paese in cui viveva. A causa di uno scontro con un furgone per lui non c'è stato niente da fare. Il trentenne conducente alla guida del furgone, invece, è stato ricoverato in ospedale. Come da prassi è stata avviata l'indagine per omicidio stradale.

Schianto fatale a Perugia: Daniele Ciappelloni perde la vita a 41 anni

La tragedia è avvenuta intorno alle 18:00 di ieri, 15 maggio, sul raccordo Perugia- Bettolle.

Per cause ancora da stabilire, il motociclista Daniele Ciappelloni è finito contro il furgone guidato da un trentenne, tra l'uscita di Olmo e Ferro di Cavallo. L'impatto è stato violentissimo: all'arrivo dei soccorsi per il giovane meccanico ormai non c'era più niente da fare. La polizia stradale sta indagando per ricostruire la dinamica dell'incidente fatale, che per ore ha bloccato il raccordo. Da lunedì cominceranno alcuni lavori su quel tratto stradale, per questo sono già stati predisposti restringimenti di carreggiata e scambi di corsia.

Il conducente del furgone è stato trasferito in ospedale e per lui è scattata l'indagine per omicidio stradale. Tutto, però, è ancora da stabilire e la Polstrada dovrà accertare cosa possa essere accaduto sul quel tratto stradale alle 18:00 di ieri.

La morte di Daniele Ciappelloni ha scosso l'intera città: tutti conoscevano quel giovane pieno di energia, con la passione per i motori e per gli amici. Appena la triste notizia ha iniziato a diffondersi, in molti hanno cercato una smentita che potesse ricondurre a un terribile errore.

Corciano piange la scomparsa di Daniele, appassionato motociclista

Purtroppo la triste perdita ha distrutto molti perugini che hanno riempito la bacheca Facebook del profilo di Daniele con centinaia di messaggi di addio. "Impossibile non volerti bene", "il tuo sorriso mi mancherà", "non voglio crederci", sono solo alcuni dei pensieri con cui gli amici hanno provato a esorcizzare la scomparsa del giovane, strappato alla vita troppo presto.

In molti hanno ricordato Daniele con i momenti trascorsi insieme in motocicletta, all'autodromo di Magione.

Il 41enne aveva una fidanzata che avrebbe voluto sposare in chiesa a breve, un nipote che amava e una famiglia che lo adorava. L'autofficina che Ciappelloni aveva aperto a Corciano era diventata un punto di riferimento in città per i clienti, ma anche per gli amici. Tutta la comunità di Colle Umberto ha testimoniato la propria vicinanza stringendosi al grave dolore che ha colpito la famiglia.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!