Un incidente stradale si è verificato nella serata di sabato 27 giugno a Farra di Soligo, nel trevigiano, e una giovane ragazza di 14 anni, Vittoria De Paoli, ha perso la vita. La giovane, poco più di tre anni fa, aveva recitato nella fiction Rai Di padre in figlia.

L'adolescente si trovava in sella a una Vespa insieme a un suo amico, di poco più di 16 anni. Entrambi erano invitati a una festa e - secondo quanto riferisce il quotidiano Repubblica - avevano detto agli amici che si sarebbero allontanati per pochi minuti. Alla guida della due ruote si è messo il ragazzo che improvvisamente, all'altezza di via Rialto, ha perso il controllo del mezzo, andandosi a schiantare contro un palo della pubblica illuminazione.

Tutti e due sono caduti rovinosamente sull'asfalto, riportando gravi ferite.

La 14enne è morta poche ore dopo in ospedale

Le cause del sinistro sono per adesso ancora al vaglio degli inquirenti, che stanno cercando di capire che cosa sia effettivamente successo. Sul luogo del fatto di cronaca sono giunti i soccorsi del Suem 118, che hanno trasportato in ospedale i due giovani.

Il ragazzo si trova ancora ricoverato in rianimazione all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, mentre la ragazza, subito dopo lo scontro, è stata trasportata presso il nosocomio di Conegliano. I medici hanno fatto il possibile per poter salvare la vita a Vittoria De Paoli, ma per lei non c'è stato nulla da fare. Alle ore 1:10 di domenica 28 giugno l'adolescente è morta: erano infatti troppo gravi le lesioni riportate durante l'impatto.

Vittoria De Paoli aveva recitato in una miniserie di Rai 1

La giovane 14enne morta nell'incidente mortale a Farra di Soligo era una promettente attrice. Nata a Maser, sempre nel trevigiano, aveva partecipato anche alla pubblicità di una nota marca di scarpe da ginnastica. Nel 2017 aveva recitato nella miniserie televisiva di Rai 1 "Di padre in figlia", al fianco di Cristiana Capotondi, Alessio Boni e Stefania Rocca.

La ragazzina interpretava il ruolo di Sofia all'età di dieci anni.

Vittoria amava la danza, in particolare l'Hip-Hop e nel liceo "Levi" di Montebelluna, dove studiava, era conosciuta come una studentessa modello.

Suo padre Moreno è un noto bancario della zona, mentre la madre fa di professione la parrucchiera.

"Ora non ha alcun senso vivere, voglio morire", queste sono le parole pronunciate dal papà di Vittoria. Le indagini sull'accaduto sono state affidate ai carabinieri della compagnia di Vittorio Veneto.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!