Continua a salire la curva dei contagi da Sars-CoV-2 in Italia che oggi, 17 ottobre, fa registrare un nuovo record da inizio pandemia: sono 10.925 le nuove infezioni registrate su 165.837 tamponi eseguiti, mentre 47 sono le vittime delle ultime 24 ore. La regione più colpita nel nostro Paese è la Lombardia che fa registrare 2.664 nuovi casi. Le autorità regionali hanno preso dei drastici provvedimenti nelle scorse ore, e da questa sera bar, pub, ristoranti e luoghi di ritrovo in generale chiuderanno i battenti a mezzanotte.

Aumentano ricoveri in terapia intensiva per la Covid-19

Oltre al numero dei contagiati cresce anche quello delle persone ricoverate in terapia intensiva a causa del Coronavirus Sars-CoV-2: nel bollettino odierno sono 67 in più rispetto a ieri, 16 ottobre.

I ricoveri in regime ordinario per Covid-19 sono 439 solo nella giornata odierna. Anche al Sud si registra un numero importante di casi, e oltre alla Campania, con 1.410 nuovi positivi, a destare particolare attenzione alle autorità sanitarie è la Puglia, che ha fatto registrare 350 nuove infezioni. La situazione epidemiologica viene costantemente monitorata dalle autorità sanitarie locali e nazionali. Nelle ultime settimane i contagi sono cresciuti in maniera importante in tutto il resto d'Europa e anche da noi si sta verificando una recrudescenza dei casi che ha portato il Premier Giuseppe Conte a varare nuove misure restrittive. Le autorità continuano a sensibilizzare la popolazione sul corretto uso dei dispositivi di protezione individuale e sulle regole da tenere in materia di distanziamento sociale.

A breve pronto nuovo Dpcm con ulteriori limitazioni

In queste ore il Comitato tecnico-scientifico sta incontrando i vertici del governo e delle Regioni per decidere il da farsi per frenare l'aumento dei contagi. Già il 13 ottobre scorso Palazzo Chigi, con un apposito Dpcm, aveva introdotto l'obbligo per ristoranti, pub e bar di chiudere entro le ore 24:00 in modo da evitare assembramenti.

Dalle 21:00 in poi è stato vietato inoltre sostare all'esterno dei locali pubblici per mangiare e bere. Il nuovo decreto, con ulteriori restrizioni, potrebbe arrivare tra domenica 18 e lunedì 19 ottobre. Allo studio del governo ci sarebbe l'idea di restringere ulteriormente l'orario di chiusura dei locali pubblici alle 22:00 o alle 23:00.

Lo stesso Conte ha però escluso l'utilizzo di misure più dure, come ad esempio un nuovo lockdown nazionale. Il governo potrebbe anche proporre alle aziende, lì dove possibile, di aumentare lo smartworking al 75% dei dipendenti.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!