Un uomo di circa quarant'anni è entrato all'interno della cattedrale di Santa Maria Assunta di Carpi in sella alla sua bici, ha percorso tutta la navata ed è uscito destando preoccupazione e stupore tra i presenti. Il fatto, sicuramente curioso, è avvenuto nella serata di ieri, sabato 14 novembre. A raccontare la vicenda è la testata locale 'La Gazzetta di Modena'. Sul luogo sono intervenuti il 118 e diversi agenti delle forze dell'ordine, che sono riusciti a ripristinare la calma.

L'uomo ha attraversato la navata in sella alla bici

Il tutto è avvenuto durante la messa delle ore 18. La celebrazione era iniziata da poco quando, dall'ingresso della struttura, ha fatto irruzione l'uomo.

Nonostante la messa fosse in corso, esso non ha esitato neanche un secondo e ha continuato imperterrito la propria azione: il quarantenne ha infatti percorso tutta la navata in modo perpendicolare ed è uscito dalla porta collocata sul lato opposto del Duomo.

Le persone che in quel momento si trovavano all'interno della Cattedrale hanno assistito alla scena sbigottite, ma anche preoccupate per le possibili intenzioni che avrebbe potuto avere il protagonista della vicenda. La messa era celebrata dal parroco della cattedrale don Massimo Dotti. Al momento non si conoscono le generalità dell'uomo, né se tale gesto sia stato compiuto in uno stato di lucidità "alterata".

I passanti alla scena hanno avvertito le forze dell'ordine

Le gesta dell'insolito ciclista hanno destato curiosità e sospetto anche tra le persone presenti all'esterno della chiesa. Infatti alcuni passanti, che in quel momento si trovavano nel sagrato, alla vista dell'uomo si sono insospettiti e hanno così deciso di avvertire le forze dell'ordine.

Altri hanno invece chiamato gli operatori del 118. Dopo pochi minuti dalle segnalazioni, sulla zona sono così intervenuti gli agenti e gli operatori sanitari della Croce Blu di Soliera, una cittadina a pochi chilometri di distanza da Carpi. Grazie al loro intervento è tornata la calma sul luogo dell'accaduto.

Al momento non si sa se l'uomo è stato fermato e sanzionato.

Durante il fatto erano presenti nella piazza della cattedrale anche alcuni ragazzini che sarebbero riusciti a filmare con i loro cellulari ciò che è avvenuto. Diversi testimoni, sempre secondo quanto riferisce la Gazzetta di Modena, hanno anche osservato che questo gruppo di ragazzini non rispettava le norme previste per evitare il diffondersi del contagio da Covid-19: "Molti non rispettavano le distanze di un metro fra loro e non avevano la mascherina", ha osservato uno dei presenti.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!