Valerio Scanu ha perso il padre a causa del Coronavirus, dopo un lungo ricovero presso l'ospedale Mater Olbia (Sassari). Tonino Scanu aveva 64 anni e l'annuncio della scomparsa è stato fatto dal figlio sul suo profilo Instagram, con un lungo e commosso messaggio. Il decesso, avvenuto il 23 dicembre, ha colpito tutti fan che hanno manifestato il proprio affetto all'ex protagonista di Amici. Dipendente comunale, Tonino Scanu lascia la moglie e due figli.

Valerio Scanu ricorda il padre su Instagram: 'Era la persona più buona e più forte del mondo

Il padre di Valerio Scanu non ce l'ha fatta e dopo un ricovero di un mese e mezzo è deceduto a causa del Coronavirus.

L'uomo era ricoverato presso l'ospedale Mater Olbia, in Sardegna, prima in sub intensiva e poi in terapia intensiva. Molto conosciuto, Tonino Scanu aveva lavorato come dipendente comunale a La Maddalena e tutta la comunità gli è stata accanto durante la sua lotta contro il virus. Purtroppo, però, Tonino non ce l'ha fatta.

Il 64enne era sposato con Sonia e aveva due figli: Alessandro e Valerio. Il cantante ha condiviso sul suo profilo Instagram il profondo dolore per lq perdita del padre, con un lungo post dedicato a lui dedicato che ha definito: "La persona più buona e anche più forte al mondo". A proposito della solidità che suo padre ha sempre mostrato nei periodi difficili, il cantante ha descritto la sua fragilità nell'affrontare questo momento, adesso che il papà non c'è più.

A Storie Italiane, Valerio Scanu aveva raccontato il brutto momento della sua famiglia a causa del Coronavirus

Con la foto di alcuni palloncini che volano in cielo, Valerio Scanu ha salutato il suo papà sui social, descrivendo la grande paura che aveva provato quando aveva saputo che suo padre aveva contratto il virus. Il cantante, ex protagonista di Amici e vincitore di Sanremo, ha avuto un pensiero anche per i medici e per tutto il personale sanitario che ha avuto cura di suo padre, ricordando anche tutti gli altri pazienti che soffrono.

Sotto il suo post in molti hanno manifestato il proprio affetto e vicinanza nei confronti del cantante.

Valerio Scanu aveva condiviso il periodo difficile della malattia del padre parlandone anche a Storie Italiane. Nell'occasione il cantante aveva raccontato il brutto periodo che stava attraversando, sapendo che suo padre era ricoverato in Sardegna mentre lui si trovava a Roma.

La situazione clinica di Tonino Scanu era altalenante e uno dei medici gli aveva comunicato che il paziente parlava prima di entrare in terapia intensiva. Anche prima del ricovero si era reso necessario l'uso dell'ossigeno in casa, poco dopo aver effettuato il tampone.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!